iOS 16 si rivoluziona diventando sempre più intelligente e personalizzabile. Tutto quello che devi sapere su iOS 16: scopri le novità e quando esce

Novità e uscita iOS 16

Nella giornata di oggi, come da programma, Apple ha presentato ufficialmente iOS 16, il nuovo sistema operativo pensato per iPhone.

Visto che le novità sono tantissime, andiamo subito a scoprirle insieme senza perderci in chiacchiere.

Tutte le novità di iOS 16

In breve, ti posso anticipare che Federighi è partito dall’elemento più visibile di tutti, la schermata di blocco rimasta sostanzialmente inalterata per anni. “Con iOS 16 – ha detto – portiamo il più grande aggiornamento di sempre alla schermata di blocco”.

Schermata di blocco

La novità più visibile è la nuova schermata di blocco, “più personale, bella e utile“.

Grazie a un nuovo effetto multilivello, i soggetti delle foto appariranno intorno all’ora creando un senso di profondità. 

Font e colore di data e ora potranno essere cambiati, e arrivano dei widget che ricordano quelli dell’Apple Watch“Saranno molto utili per raccogliere informazioni con un colpo d’occhio” come i prossimi eventi in calendario, il meteo, il livello della batteria o i progressi negli anelli Attività.

La galleria dedicata alla schermata di blocco include le raccolte Apple, gli sfondi Meteo, Astronomia, emoji e combinazioni di colori.

Oltre a questo sarà possibile anche creare più schermate di blocco tra le quali è possibile passare scorrendo lo schermo. Anche gli sfondi forniti da Apple vengono aggiornati, con scelte animate e maggiormente personalizzate.

Notifiche

Arrivano anche delle nuove notifiche chiamate Attività in tempo reale per rimanere aggiornati sugli eventi in diretta, partite o allenamenti, ma anche il player musicale farà parte di questa categoria, cioè un mix tra una notifica “classica” e un widget.

Le notifiche sono state riprogettate in modo che appaiano dalla parte inferiore del display, lasciando libera la schermata di blocco personalizzata. Invece di accumularsi sullo schermo, si “arrotolano” nella parte inferiore dello schermo e vengono visualizzate anche sotto forma di testo piuttosto che di classica notifica. 

Full Immersion

Le Full Immersion entrano a far parte della schermata di blocco.

Arriva la possibilità di associare uno sfondo e dei widget particolari a una specifica Full immersion, che potrà essere attivata semplicemente scorrendo fino alla schermata di blocco corrispondente.

Grazie ai filtri per le Full Immersion, app quali Calendario, Mail, Messaggi e Safari mostreranno solo i contenuti pertinenti all’opzione scelta, aiutando l’utente a trovare il giusto equilibrio.

Libreria foto condivisa di iCloud

A riguardo delle foto, Apple ha introdotto la Libreria foto condivisa di iCloud, una libreria di iCloud che permette a un massimo di sei utenti di contribuire, collaborare e accedere alla libreria condivisa.

Ogni utente può scegliere di condividere tutte le foto presenti nella propria libreria personale, oppure solo quelle a partire da una data particolare o in cui appaiono persone specifiche, ma i suggerimenti intelligenti inviteranno comunque l’utente a condividere le foto in cui sono presenti altri membri del gruppo.

Fotocamera

C’è anche un nuovo tasto virtuale integrato nell’app di scatto, Fotocamera, che consente di stabilire che tutte le nuove foto vadano a finire automaticamente all’interno di un album condiviso.

Messaggi

L’app Messaggi guadagna il tasto modifica prima di WhatsApp e di Twitter, insieme a un tasto virtuale ulteriore per annullare l’invio di un messaggio, che arriva anche sull’app di posta elettronica Mail a condizione – ovviamente – che la mail non sia già arrivata al destinatario.

Remind Later

Con la funzione Remind Later si può far sì che un’email venga mostrata di nuovo in una data e a un’ora prestabilite, mentre i suggerimenti di Follow Up consigliano in automatico di dar seguito a un messaggio se il destinatario non ha risposto.

Ricerca

Arrivano anche ottimizzazioni anche per la funzione di ricerca, per risultati più pertinenti, accurati e completi: messaggi, contatti, documenti e link recenti appaiono all’istante non appena si inizia a cercare.

Testo attivo

Testo attivo sfrutta l’intelligenza e la potenza di calcolo dell’iPhone – non sfrutta internet – per riconoscere i testi nelle immagini salvate, e ora funziona anche con i video: basta metterli in pausa per poter interagire con il testo che appare nel fotogramma.

E sarà anche possibile convertire velocemente gli importi in un’altra valuta, tradurre le scritte e molto altro.

Ricerca visiva

Ricerca visiva offre “un nuovo mondo di possibilità nelle foto”: ora si può toccare e tenere premuto il soggetto di un’immagine per separarlo dallo sfondo e inserirlo in app come Messaggi. Inoltre, riconosce ancora più tipi di uccelli, insetti e statue.

Apple CarPlay

La nuova generazione di Apple CarPlay si spinge oltre integrandosi in maniera più efficace con l’hardware della macchina.

Potrà mostrare contenuti su più schermi all’interno dell’auto, per offrire un’esperienza unificata e coerente.

La migliore integrazione con il veicolo consentirà di controllare la radio o di regolare il climatizzatore direttamente da CarPlay.

Inoltre, attingendo ai dati dell’auto, CarPlay potrà mostrare la velocità, il livello di carburante, la temperatura e altre informazioni sul cruscotto.

L’utente potrà personalizzare l’esperienza di guida scegliendo tra vari design di cruscotto, e grazie al supporto aggiuntivo per i widget, potrà vedere a colpo d’occhio le informazioni più utili da app quali Meteo e Musica.

In futuro saranno disponibili maggiori informazioni sulla nuova generazione di CarPlay, mentre i veicoli compatibili saranno annunciati alla fine del prossimo anno.

Altre novità di iOS 16

La modalità Dettatura di iOS 16 sarà ibrida, nel senso che contemporaneamente alla dettatura vocale rimarrà aperta anche la tastiera, così da passare rapidamente da un input all’altro; arriva anche la possibilità di dettare un’emoticon con la voce, descrivendola, il che è una novità importante in ambito accessibilità.

Novità per l’app Mappe, ma solo alcune per il momento coinvolgono l’Italia. Tra queste non c’è la nuova visualizzazione 3D, che arriva in altri Paesi europei come Francia o Belgio: arriverà in seguito, ne siamo certi, specie per le metropoli del Bel Paese. Arrivano per il resto gli itinerari con più soste, così l’utente potrà pianificarne fino a 15 in anticipo e sincronizzarle in automatico dal Mac su iPhone al momento di partire. Ci sono poi anche degli aggiornamenti per chi usa i mezzi pubblici, permettendo di vedere facilmente il costo del biglietto per un dato percorso, aggiungere e ricaricare le tessere dei mezzi di trasporto in Wallet, e tenere sotto controllo il saldo senza dover mai uscire dall’app.

In Famiglia ottiene nuovi controlli per i genitori per la condivisione dei contenuti e un processo di configurazione rinnovato che semplifica il precedente.

Arriva un’ottima possibilità per avere un miglior controllo sulla propria privacy. È Safety Check, che adesso può offrire una migliore protezione alle persone che hanno una relazione “tossica”: permetterà di sapere chi possiede le nostre password e dunque le nostre informazioni.

Anche Apple, poi, come Google allo scorso I/O ha parlato di Matter, il nuovo “linguaggio comune” in arrivo entro fine anno tra i vari dispositivi di smart home che finora hanno parlato una lingua diversa. Con l’occasione, Apple ha rinnovato l’interfaccia dell’app Casa, adesso più semplice da utilizzare e anche più immediata, con la presenza di stanze e preferiti nel tab principale dell’app dedicata ai dispositivi domotici: ci sono anche nuove categorie per impostare clima, luci, videocamere di sicurezza e altro. Arriva anche un nuovo widget per la schermata di blocco.

Safari aggiunge gruppi di schede condivisi per condividere una raccolta di siti Web con amici e familiari, semplificando l’aggiunta di schede e la visualizzazione di ciò che gli altri stanno visualizzando. La navigazione in Safari è ancora più sicura con passkey, chiavi digitali uniche facili da usare, più sicure, mai archiviate su un server Web e che rimangono sul dispositivo in modo che gli hacker non possano rubarle in caso di violazione dei dati o indurre gli utenti a condividerle. Progettato per sostituire le password, le passkey utilizzano Touch ID o Face ID per la verifica biometrica e il portachiavi iCloud per la sincronizzazione su iPhone, iPad, Mac e Apple TV con crittografia end-to-end. Funzioneranno anche su app e sul Web e gli utenti possono accedere a siti Web o a un’app su dispositivi non Apple utilizzando solo il proprio iPhone.

Siri aggiunge la possibilità di eseguire scorciatoie non appena un’app viene scaricata senza richiedere una configurazione anticipata. Gli utenti possono aggiungere emoji quando inviano un messaggio, scegliere di inviare messaggi automaticamente, saltando il passaggio di conferma, e riagganciare il telefono e le chiamate FaceTime completamente in vivavoce dicendo semplicemente “Ehi Siri, riattacca”.

L’ app Fitness è disponibile per tutti gli utenti iPhone per monitorare e raggiungere gli obiettivi di fitness, anche se non dispongono di un Apple Watch. Gli utenti iPhone possono impostare un obiettivo Move giornaliero nell’app Fitness e vedere come le loro calorie attive aiuteranno a chiudere il loro anello Move. I sensori di movimento dell’iPhone possono tracciare passi, distanza, voli saliti e allenamenti da app di terze parti, che possono essere convertiti in una stima delle calorie attive per contribuire all’obiettivo Move giornaliero degli utenti. Gli utenti possono anche condividere il proprio anello Move con gli amici per ulteriore motivazione.

L’ app Salute aggiunge i farmaci, consentendo agli utenti di creare e gestire comodamente un elenco di farmaci, creare programmi e promemoria e tenere traccia dei loro farmaci, vitamine o integratori. 

L’audio spaziale personalizzato consente un’esperienza di ascolto ancora più precisa e coinvolgente. Gli ascoltatori possono utilizzare la fotocamera TrueDepth su iPhone per creare un profilo personale per Spatial Audio che offre un’esperienza di ascolto sintonizzata solo per loro.

SharePlay aumenta la sua funzionalità e diventa ancora più coinvolgente. Saranno sempre più numerose le cose che si potranno condividere con gli amici e parenti. Arriva infatti, SharePlay in Messaggi. Un esempio? Potrete vedere un film in contemporanea con i vostri amici direttamente dall’applicazione.

Novità solo per gli USA

  • arriva Apple Pay Later, sostanzialmente una soluzione per i pagamenti dilazionati, in quattro rate da pagare in sei settimane a interessi e commissioni zero.
  • arriva la funzione tap to pay che trasforma l’iPhone in un Pos, di cui abbiamo già parlato ampiamente, e che ora diventa operativa con partner come cui Shopify, Chase e altre realtà americane.
  • Wallet offre ancora più opzioni per le chiavi e i documenti d’identità digitali. Se si utilizza un’app in cui è richiesta la verifica dell’identità e dell’età, si può usare il documento salvato in Wallet. Inoltre le chiavi di casa, della stanza d’albergo, dell’ufficio e dell’auto salvate in Wallet possono essere condivise in modo sicuro tramite le app di messaggistica, tra cui Messaggi e Mail

Quando esce iOS 16?

Fin qui tutto molto bello. Ma quando esce la versione definitiva e stabile di iOS 16? Quando potremo scaricare ed installare iOS 16 sui nostri iPhone?

L’anteprima per sviluppatori di iOS 16 è disponibile da subito per i membri dell’Apple Developer Program su developer.apple.com a partire da oggi, mentre la prima beta pubblica sarà disponibile per i non sviluppatori il mese prossimo.

La versione stabile di iOS 16, come da consuetudine sarà disponibile dall’autunno come aggiornamento software gratuito.

Quali iPhone sono compatibili con iOS 16?

Prima di concludere, vediamo insieme l’elenco completo di tutti gli iPhone che potranno scaricare ed installare iOS 16.

Nello specifico, questi sono gli smartphone compatibili:

  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone X
  • iPhone XR
  • iPhone XS
  • iPhone XS Max
  • iPhone 11
  • iPhone 11 Pro
  • iPhone 11 Pro Max
  • iPhone SE (2020)
  • iPhone 12
  • iPhone 12 Mini
  • iPhone 12 Pro
  • iPhone 12 Pro Max
  • iPhone 13 Mini
  • iPhone 13
  • iPhone 13 Pro
  • iPhone 13 Pro Max

Purtroppo, nonostante la lista sia decisamente importante, sono ufficialmente esclusi dagli aggiornamenti futuri i seguenti modelli di melafonino:

  • iPhone (prima generazione)
  • iPhone 3G
  • iPhone 3GS
  • iPhone 4
  • iPhone 4S
  • iPhone 5
  • iPhone 5S
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone SE (2016)
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus

Fonte

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here