UFFICIALE: dal 2021 zero commissioni per pagamenti con Bancomat sotto i 5 euro. Ecco tutto quello che devi sapere su questa importante novità per l’Italia

Commissioni Bancomat azzerate fino a 5 euro

La notizia è UFFICIALE: dal 1 gennaio 2021 le transazioni effettuate sul circuito PagoBancomat per pagamenti con importo fino a 5 euro avranno zero commissioni.

L’intento è chiaramente quello di promuovere l’utilizzo delle carte anche per tutte le operazioni di piccolo importo, nel quotidiano, annullando le commissioni di circuito e interbancarie.

Questo significa che potremo finalmente sentirci liberi di pagare caffè, brioches, cappuccini e colazioni in tutta Italia in modo semplice e veloce con il nostro Bancomat e, nello stesso tempo, gli esercenti non dovranno pagare commissioni sui pagamenti ricevuti tramite questo strumento.

Nuovo tassello della lotta contro l’evasione fiscale

Si tratta chiaramente di un nuovo strumento emanato dal Governo (dopo il cashback di Stato) che ha come unico obiettivo quello di rendere ancora più dura la lotta contro l’evasione, ma, almeno in questo caso, la soluzione fa comodo sia ai clienti che agli esercenti.

Una buona notizia per tutti!

Da una parte il cliente potrà pagare qualsiasi cosa rapidamente col Bancomat, senza perdere tempo a cercare le varie monetine e gli spiccioli per questi micropagamenti. Basterà avvicinare la carta al POS e il pagamento sarà effettuato in un secondo. Non sembra, ma ti posso garantire che, se tutti iniziassero ad usare questo strumento per pagare, si risparmierebbe un sacco di tempo in cassa (soprattutto al supermcercato..).

Dall’altra parte l’esercente potrà accettare pagamenti per piccoli importi senza doversi preoccupare delle commissioni, che invece in passato erano pesanti e assurde, soprattutto sulle piccole cifre.

Insomma, ci guadagnano tutti, a parte ovviamente i negozi e negozianti che preferivano accettare questi pagamenti “in nero”.

Due anni di prova per questa iniziativa

L’iniziativa, pur essendo ufficiale, è al momento in fase di prova: questa fase avrà una durata di 3 anni, fino al 31 dicembre 2023, ma è suscettibile di ulteriore estensione.

Attenzione, vale SOLO per il circuito PagoBancomat

È importante tenere a mente che Bancomat, Visa e Mastercard (tanto per citare i più famosi nel nostro Paese) sono tre circuiti differenti e numerosissime carte che operano sugli ultimi due circuiti citati non offrono la possibilità di operare sul primo.

Ad oggi, SOLO i pagamenti effettuati tramite circuito PagoBancomat azzerano le commissioni, lo “sconto” non vale per Visa e Mastercard (al momento almeno).

Dunque, per assicurarti che la tua carta consenta all’esercente di accettare il pagamento senza ulteriori commissioni a suo carico, devi accertarti che riporti il logo “PagoBancomat”.

La situazione dei pagamenti elettronici nei negozi in Italia

E’ interessante notare che ad oggi in Italia i pagamenti elettronici effettuati nei negozi fisici rappresentano una bassissima percentuale. Quelli di cifre irrisorie, al di sotto dei 5 euro, sono ancor più bassi: solo il 2,3% delle transazioni totali.

Come mai siamo così indietro rispetto al resto del mondo?

I motivi sono tanti, ma in generale questi sono i principali:

  • spesso sono gli stessi clienti a non pensarci, dato che nel nostro Paese non siamo abituati
  • altre volte sono gli esercenti a fare di tutto per non accettare questo tipo di pagamento per piccolissime cifre (come, ad esempio, per un caffè) proprio per evitare le commissioni bancarie su cifre così basse

Cambiare la testa dei clienti è difficile, ma lo Stato ci sta provando con Cashback e Lotteria degli scontrini.

Per quanto riguarda l’opposizione degli esercenti a ricevere pagamenti elettronici per cifre basse, invece, la società Bancomat Spa ha finalmente scelto di azzerare le commissioni per tutti i pagamenti di importi piccoli, inferiori ai 5 euro.

Staremo a vedere, a questo punto, se i pagamenti elettronici per basse cifre si diffonderanno maggiormente nei negozi in Italia nei prossimi anni.

Tu cosa ne pensi?

Sei favorevole o contrario a questa iniziativa? Faccelo sapere nei commenti a fine articolo!

Personalmente sono favorevole: odio dover girare con tutte le monetine in tasca per pagare caffè, gelati, birre o altro. Inoltre in questo modo posso tenere monitorate meglio le mie spese e soprattutto evito di seminare 1 e 2 euro in giro per giacche, pantaloni, macchina, zaini e altro.

Alla fine dell’anno, se sommo tutte le monete che perdo a forza di portarle ovunque, sono sicuro che ci venga fuori una bella cena in qualche buon ristorante.

Inoltre, fino ad oggi spesso non pagavo con il bancomat perché so che i commercianti non gradivano (giustamente) per cifre così basse, ma ora non ci sono più scuse: sarà tutto più comodo e veloce.

Fonte

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here