UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Green pass obbligatorio. Dai trasporti alle scuole: cosa cambia dall’1 settembre. Le regole per l’utilizzo della certificazione verde. Ecco tutte le principali novità

Regole Green Pass dal 1 Settembre 2021

Come sicuramente saprai, il Green Pass Covid-19 in Italia dal prossimo 1° settembre 2021 avrà nuove regole e restrizioni introdotte con il decreto approvato lo scorso 6 agosto 2021 dal Governo.

In breve, i cambiamenti riguarderanno in particolare la scuola, l’università e i trasporti pubblici dagli autobus agli aerei e le navi.

Se ancora non ti è chiaro cosa cambierà a partire dal 1 Settembre per il Green Pass in Italia, vediamo insieme nel dettaglio cosa cambierà e quali saranno le nuove regole.

Green Pass Scuola e Università

Green pass obbligatorio per docenti e personale scolastico, ma non per gli studenti, che hanno assoluta libertà di scelta.

Fanno eccezione gli universitari, che invece dovranno avere la certificazione verde per lezioni ed esami.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

I docenti e il personale scolastico (compresi gli addetti alle mense e all’amministrazione), invece, pur non avendo alcun obbligo vaccinale per poter entrare a scuola dovranno essere in possesso della certificazione: quindi dovranno essere o vaccinati o guariti dal Covid. In alternativa, si dovrà esibire un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. 

Trasporti

Per quanto riguarda i trasporti, invece, dalla medesima data l’accesso e utilizzo dei seguenti mezzi sarà consentito soltanto ai soggetti con Green Pass:

  • Aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone
  • Navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, a esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina
  • Treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità (non si considerano, dunque, i treni regionali anche con tratta tra più regioni)
  • Autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, a offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti
  • Autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, a esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale

Altri mezzi di trasporto potranno essere utilizzati senza Green Pass, pur sempre osservando le misure anti contagio.

Tornano i controllori

Non solo controllare i biglietti, ma anche accertarsi della corretta applicazione delle misure anti-Covid: dalla capienza all’80% al distanziamento, fino al corretto utilizzo della mascherina.

Questi i nuovi compiti dei controllori, che tornano sugli autobus delle città, secondo le linee guida sul trasporto inviate dal ministero al Cts e anche alle Regioni.

Chi deve esibire il Green Pass?

Sono esenti dall’obbligo della Certificazione verde COVID-19 i bambini sotto i 12 anni e i soggetti esenti dalla vaccinazione per motivi di salute.

In precedenza abbiamo anche spiegato come funziona l’app VerificaC19.

Sospensioni e sanzioni

Sospensioni

Per i docenti il mancato rispetto delle prescrizioni varrà come assenza ingiustificata: niente stipendio e, dopo 5 giorni consecutivi di assenza, sospensione del rapporto di lavoro.

Da quel momento gli istituti potranno convocare un supplente: è stato stanziato un fondo di 358 milioni per le supplenze di personale assente ingiustificato.

Sanzioni

Dipendenti e dirigenti scolastici, se qualcuno viene trovato a svolgere servizio senza Green pass, possono incorrere in multe da 400 a 1.000 euro.

Restano valide le “vecchie” regole

Resta l’obbligo di certificato verde per consumare al tavolo nei ristoranti e bar al chiuso, per cinema, teatri, musei, sagre, stadi e palazzetti, palestre, piscine, sale giochi, sale bingo, casinò, parchi tematici e di divertimento, concorsi pubblici ecc.

Come ottenere il Green pass

Il pass viene rilasciato:

  • dopo la prima dose di vaccino – passati 15 giorni dalla somministrazione
  • conclusione del ciclo vaccinale e quindi dopo la seconda dose, (valido 9 mesi)
  • con il certificato di guarigione dal Covid (valido 6 mesi)
  • con l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti

Il documento vale nove mesi e sarà rilasciato anche a chi è stato vaccinato all’estero con sieri autorizzati.

Dove NON c’è l’obbligo di green pass dal 1° settembre

Non serve il green pass nei supermercati, nei centri commerciali (ma attenzione alle eccezioni), dal parrucchiere, dal barbiere, dall’estetista, negli hotel e strutture ricettive se si è clienti, nei bar e ristoranti all’aperto, palestre, piscine e centri benessere all’aperto, nei centri educativi per l’infanzia e le relative attività di ristorazione. Infine non deve avere il green pass chi accede ai centri termali per usufruire dell’erogazione di prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative e terapeutiche dietro prescrizione del proprio medico.

Tutto chiaro ora?

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here