Usi il monopattino elettrico a Torino? Fai attenzione, rischi multa di 1000 euro e sequestro del mezzo. Meglio non usare il monopattino elettrico a Torino per ora

Normativa monopattino elettrico Torino

Monopattino elettrico Torino

Abiti a Torino e vuoi usare un monopattino elettrico? Hai intenzione di acquistare un monopattino elettrico per spostarti a Torino e stai cercando di capire come funziona la legge e la normativa a riguardo?

Beh, eccoti accontentato.

In breve, almeno per il momento, se abiti a Torino NON prendere un monopattino elettrico fuori dalle zone stabilite dal Comune (che sono pochissime), altrimenti rischi 1000 euro di multa e sequestro del mezzo, che alla fine è esattamente ciò che è successo nella realtà ad uno sfortunato ragazzo. Ecco la sua vicenda.

Monopattino elettrico, arriva la prima multa a Torino

In breve, nella capitale piemontese una pattuglia di vigili urbani ha deciso di multare un giovane venticinquenne per mancanza di targa, libretto e assicurazione. Il giovane viaggiava su di un monopattino elettrico in Corso Principe Oddone.

Il giovane era alla guida di un monopattino elettrico proprio come quelli che negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede nelle città italiane e non solo. All’alt dei vigili, il ragazzo si è fermato e dopo alcuni controlli ha subito una sanzione di oltre 1.000 euro.

Perché una multa da 1079 euro?

In base al verbale compilato dalla pattuglia dei vigili urbani, la multa di ben 1.079€ sarebbe stata comminata al  conducente del monopattino elettrico per mancanza di targa, libretto di circolazione e assicurazione violando in tal caso gli articoli 97, 193 del codice della strada.

Ed ecco che, sommando tutte le infrazioni, si arriva alla multa che supera i 1000 euro.

Normativa monopattino elettrico Torino

Dal 21 ottobre, la Polizia Municipale di Torino aveva emanato una circolare proprio relativamente ai monopattini elettrici in giro per la città piemontese, documento nel quale si spiegava come i monopattini elettrici siano paragonabili in tutto e per tutto ai ciclomotori non appena questi superano i 6 chilometri all’ora di velocità.

Questo significa che, se equiparati ai ciclomotori, debbano possedere un certificato di circolazione, una targa e chiaramente anche un’assicurazione.

Da qui le multe che risulterebbero pari a:

  • 154€ per la mancanza del libretto
  • 76€ per quella della targa
  • 849€ per l’assicurazione

C’è una  contraddizione in tutto questo

Quello che però fa un pò specie è la contraddizione della circolare della Polizia Municipale con la sperimentazione partita qualche tempo fa proprio a Torino sull’uso dei monopattini elettrici nella zona del Centro e nello specifico nella ZTL, nelle Zone 30 e sulle piste ciclabili.

Un’iniziativa promossa dal Comune per cercare di frenare l’aumento dell’inquinamento del centro di Torino grazie al bike sharing e all’uso dei monopattini elettrici, ma che si scontra con le limitazioni della Polizia Locale e soprattutto con le salate multe che potrebbero arrivare agli utilizzatori finali.

Posso usare monopattino elettrico Torino?

Sulla carta è possibile e anche giusto, visto che si inquina meno e si tolgono macchine dalla strada, ma sempre sulla carta non è possibile, visto che la Polizia Locale ha emanato una direttiva che blocca nella pratica l’uso del monopattino elettrico Torino.

La cosa certa è che PER ORA a Torino si possono usare i monopattini elettrici solo in quei pochi tratti che il Comune ha stabilito e delimitato, solo se ci sono i segnali appositi, solo di giorno e senza nessuna borsa o zaino in spalla.

In tutto il resto della città NON si può usare, altrimenti si rischiano multe salatissime (come successo al giovane protagonista di questa disavventura).

Al giovane torinese non resta che pagare la multa e “ringraziare” che la Polizia non gli abbia anche sequestrato il mezzo, possibilità prevista dalla circolare della municipale.

Circolazione dei monopattini elettrici: cosa dice la normativa

Il Codice della strada non prevede alcuna disposizione in materia di micromobilità dei mezzi elettrici.

Alcune regole generali, piuttosto scarne, si ricavano dal decreto del 27 luglio scorso: qui si prevede che i guidatori dei mezzi elettrici debbano essere obbligatoriamente muniti di patentino o di patente di guida, se maggiorenni, e che non possano superare i 6 km orari nelle zone pedonali e i 20 km orari nelle zone ciclabili.

Le restanti regole devono essere stabile a livello locale dai Sindaci, ma a causa della scarsa sperimentazione tutta la materia sulla circolazione dei monopattini e degli altri mezzi elettrici è ancora oscura.

La sperimentazione durerà fino al 26 luglio 2020, ma mi sembra che la situazione sia decisamente caotica al momento e poco chiara per gli utenti finali, che rischiano multe salatissime senza neanche saperlo.

Una considerazione personale

Stoccolma come a Vienna Monopattini ovunque, Google Maps addirittura propone percorsi solo per monopattini.

Ma noi in Italia siamo più fichi, siamo piloti veri di automobili con il cambio manuale, mica mocciosi che giocano con il monopattino.

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here