Twitter blocca tutti i client di terze parti

0
46

È ufficiale: Twitter vieta tutte le app di terze parti

Breve news dedicata a tutti gli utenti che usano il social network Twitter.

Dopo vari rumor e sospetti, l’azienda ha confermato che non consente più agli sviluppatori di terze parti di creare client Twitter.

Proprio così: da un giorno all’altro dovremo dire addio a tutte le app di terze parti che permettevano di accedere e utilizzare Twitter.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO DELLE OFFERTE TECH SU TELEGRAM. OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Ma cerchiamo di fare chiarezza sulla vicenda.

Twitter aveva già bloccato le app di terze parti, ma senza dirlo

Giovedì scorso Twitter ha bloccato l’accesso alla sua API da parte dei principali client di Twitter, ma inizialmente non aveva fornito nessuna spiegazione a riguardo.

Semplicemente molte app come Tweetbot, Twitterrific, Aviary, Echofon, Birdie avevano smesso di funzionare o andavano in crash all’avvio.

Gli utenti avevano già qualche sospetto del fatto che la colpa di tutto questo fosse di Twitter, ma non c’era nessuna conferma ufficiale. Conferma che puntualmente è arrivata oggi: Twitter ha bloccato tutti i client di terze parti.

In questo modo gli sviluppatori di programmi alternativi per accedere a Twitter sono rimasti spiazzati: improvvisamente le entrate delle loro app non esistono più, e non hanno neppure potuto avvisare i propri clienti, che a loro volta si ritrovano magari ad aver pagato programmi che non funzionano più.

Per l’occasione, Twitter ha creato una nuova clausola nella sezione “Restrizioni” in base alla quale gli sviluppatori non possono “creare un servizio o prodotto sostitutivo o simile alle applicazioni Twitter”. Ed ecco che, come per magia, Twitter è riuscito a bloccare tutti i client di terze parti in un colpo solo.

Assurdo.

Quindi cosa cambia per le app di terze parti per Twitter?

Semplice: tutte le app di terze parti come Tweetbot, Twitterrific, Aviary, Echofon, Birdie e altre, non potranno più funzionare.

Gli utenti di Twitter che utilizzavano un client di terze parti dovranno quindi utilizzare l’app ufficiale di Twitter per accedere al social network.

Perché Twitter ha fatto questa scelta?

Semplice: tagliando le app di terze parti, Twitter sarà in grado guadagnare di più dalle pubblicità, visto che concentrerà tutti gli utenti solo nell’app ufficiale.


Aspetta..Prima di lasciare la pagina leggi qui

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO DELLE OFFERTE TECH SU TELEGRAM. OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

HAI BISOGNO DI ASSISTENZA? Unisciti al nostro Gruppo di supporto gratuito - CLICCA QUI

NON HAI ANCORA AMAZON PRIME? Attivalo gratis ORA - CLICCA QUI

CERCHI LE MIGLIORI OFFERTE DI AMAZON? Scoprile QUI sempre aggiornate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui