ZTE chiude definitivamente dopo le Sanzioni USA

0

ZTE chiude definitivamente le sue attività dopo le pesanti Sanzioni USA ed il conseguente blocco dell’acquisto di Hardware dall’America. A rischio altri produttori Cinesi

ZTE non venderà più smartphone. Chiude per sempre

E’ incredibile e mai era mai successa una cosa del genere e così repentinamente. ZTE chiude. La nota azienda Cinese che produceva smartphone ha annunciato l’abbandono alla produzione di qualsiasi dispositivo e lo stop dello scambio delle azioni sulla borsa di Hong Kong.

La scelta di ZTE è maturata dopo il recente inasprimento delle sanzioni del Governo USA che impedisce a ZTE di comprare prodotti e materiali da aziende statunitensi per ben 7 anni.

Questo perché ZTE è stata accusata di vendere prodotti con tecnologia Americana a nazioni bandite come Iran e Corea del Nord. ZTE a marzo aveva già pagato una multa da ben 900 milioni di dollari, ma ora con il blocco di ben 7 anni, si trova costretta a cambiare fornitori al di fuori degli Stati Uniti, in poco tempo e con una qualità non paragonabili a prodotti della stesse aziende Americane. Da qui la scelta di chiudere i battenti per sempre.

Anche se al momento ZTE è ancora a lavoro con il governo USA per risolvere la questione, nel comunicato diffuso si evince che c’è voglia ripartire ma che al momento è tutto fermo per questi problemi “commerciali”.

A partire da ora, la Società mantiene liquidità sufficiente e aderisce rigorosamente ai propri obblighi commerciali, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti. La Società e le parti correlate stanno attivamente comunicando con i competenti dipartimenti governativi degli Stati Uniti allo scopo di facilitare la modifica o l’annullamento dell’Ordinanza di rifiuto da parte del governo degli Stati Uniti e di forgiare un risultato positivo nello sviluppo delle questioni.

Il discorso è molto più ampio perchè sarebbero nel mirino del governo Americano diverse aziende Cinesi che potrebbero essere fortemente sanzionate o bannate e tra queste potrebbe esserci Huawei.

LEGGI ANCHE: Huawei bannata dall’utilizzo di Android? Pronto Huawei OS

Se questo duro attacco a brand Cinesi dovesse concretizzarsi, allora ci troveremo di fronte ad un cataclisma epico. Si perchè se il governo USA dovesse alzare le barricate impedendo di acquistare chip ed altro prodotti da aziende americane, molti smartphone e brand potrebbero perdere la possibilità di usare SoC Qualcomm o addirittura le licenze Google.

E voi cosa ne pensate, l’inizio della fine per i brand Cinesi “secondari”?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here