Ho provato e testato a fondo lo smartwatch Huawei Watch Fit 2: ecco cosa ne penso. La recensione completa di Huawei Watch Fit 2 con PRO e CONTRO

Recensione Huawei Watch Fit 2

Eccoci con una nuova SUPER recensione per i lettori di YourLifeUpdated.

Oggi in particolare andremo a scoprire insieme se ha senso o meno comprare lo smartwatch Huawei Watch Fit 2, uno degli ultimi modelli lanciati sul mercato dall’azienda.

LEGGI ANCHE: Huawei Watch Fit 2 ufficiale: Prezzo, Caratteristiche, Novità

PREMESSA

Come di consueto, ho testato a fondo questo dispositivo e l’ho stressato durante le mie sessioni sportive di corsa, tennis, Crossfit, allenamento a corpo libero e tanto altro ancora.

Al contrario di tanti altri “recensori”, quando vado a provare uno smartwatch lo faccio seriamente, mettendolo a dura prova in tante situazioni e cercando di testarne in modo approfondito sia la parte sportiva che quella smart.

Solo in questo modo, infatti, penso sia possibile proporre una recensione che sia veramente precisa ed affidabile, al contrario di tante altre che trovo online, dove chi pubblica la recensione di uno smartwatch non l’ha provato nemmeno per una corsa di 5 minuti.

Ma non perdiamoci in chiacchiere: andiamo a vedere insieme la mia recensione completa di questo Huawei Watch Fit 2.

Video Recensione Huawei Watch Fit 2

IN ARRIVO

Recensione scritta di Huawei Watch Fit 2

In breve, ti posso dire che abbiamo a che fare con un OTTIMO smartwatch, che si contraddistingue per un rapporto qualità/funzioni/prezzo veramente incredibile.

Costa poco, è ben assemblato, offre tante funzionalità ed è super preciso. Da rivedere solo la gestione delle notifiche. Per tutti gli altri dettagli leggi la recensione completa a seguire.

NOTA: a parte design e materiali, software e funzionalità sono quasi identiche quanto già visto su Huawei Watch GT 3 Pro (LEGGI LA RECENSIONE), che però costa decisamente di più.

CONFEZIONE

Molto semplice: abbiamo l’orologio, il caricatore wireless magnetico ed un piccolo manuale di istruzioni.

MATERIALI E DESIGN

Esteticamente questo Huawei Watch Fit 2 mi piace e convince tantissimo: è leggero, comodo da indossare, al polso non si sente mai, ma nonostante questo offre un display bello grande e comodissimo da leggere.

I materiali sono un mix di alluminio (per la cassa frontale) e plastica (per il retro). Sia alla vista che al tatto sembrano di ottima fattura e ricordano quelli di un Apple Watch sia come forme che come colori. L’assemblaggio è ottimo.

Le dimensioni sono di 46 x 33,5 x 10,8 mm, mentre il peso è di soli 26g (senza cinturino).

Il lato sinistro è pulito, su quello destro troviamo un unico pulsante a filo con la scocca e gli speaker, indispensabili per gestire le telefonate al polso. Nella parte inferiore troviamo i vari sensori per la salute e gli sganci rapidi per cambiare il cinturino. Sempre nella parte inferiore troviamo 2 agganci magnetici per la ricarica.

La cosa che mi piace particolarmente di questo Huawei Watch Fit 2 è che, mentre in passato aveva dimensioni e design da smartband, ora è diventato un vero e proprio smartwatch sia come estetica che come funzionalità.

Non dimentichiamo, poi, che è possibile acquistare Huawei Watch Fit 2 in varie colorazioni e con cinturini realizzati in materiali differenti: tutto questo permette di adattare il dispositivo sia alle situazioni sportive che a quelle mondane.

Infine, il dispositivo resiste all’acqua fino a 5ATM.

Devo però segnalare che, mentre ero al sole in piscina, varie volte il dispositivo si è surriscaldato e si è spento in automatico: non mi era mai capitato con i dispositivi indossabili.

SCHERMO

Come anticipato, lo schermo è cresciuto molto rispetto al passato e questo lo rende praticamente identico a quello di uno smartwatch, anche se la forma resta rettangolare e non quadrata.

Nello specifico, abbiamo a disposizione uno schermo AMOLED da 1.74″, perfettamente leggibile sotto al sole, con risoluzione pari a 336 x 480 pixels, PPI 336.

I colori riprodotti dallo schermo sono davvero belli, la definizione è ottima, così come la sensibilità del touch. E’ presente il sensore di luminosità automatica, ma possiamo comunque personalizzare la luminosità su vari livelli.

E’ presente la gesture che fa accendere lo schermo alla rotazione del polso (e funziona molto bene), ma volendo possiamo attivare anche l’always-on display, che chiaramente impatta negativamente sulla batteria.

Anche se non è protetto da cornici laterali, il display sembra molto resistente a urti e soprattutto graffi: non sono mai stato troppo delicato, ma nelle mie settimane di test non ho notato neanche il minimo graffio.

SISTEMA OPERATIVO E INTERFACCIA

PREMESSE:

  • molte funzioni non sono compatibili con iPhone
  • per usare l’orologio con Android dobbiamo scaricare il file APK di Huawei Health (fuori dal Play Store)

Il sistema operativo è HarmonyOS 2: è semplicissimo da usare, molto veloce e reattivo ed è veramente perfetto per gli smartwatch. Come già detto, il software e le funzioni sono le stesse identiche già viste su Huawei Watch GT 3 Pro.

L’interfaccia si controlla tramite swipe e pulsante laterale e tutte le interazioni sono veramente chiare ed immediate.

Con uno swipe verso il basso possiamo accedere ai comandi rapidi (Impostazioni, Drenaggio acqua, Trova Telefono, Non disturbare, Sveglia, Schermo attivo).

Con uno swipe verso l’alto possiamo accedere alle notifiche.

Con uno swipe verso destra possiamo accedere ad “Assistant Today“, che consente di visualizzare le previsioni meteo, riattivare l’assistente vocale, accedere alle app che sono state aperte e visualizzare i messaggi push provenienti dal calendario e AI Tips. Da segnalare però che l’assistente vocale funziona solo su smartphone con EMUI, quindi non ho potuto testarlo.

Con uno swipe verso sinistra possiamo accedere alla misurazione dei battiti, della saturazione, alle previsioni meteo, al registro chiamate, alle fasi lunari e al registro attività.

Premendo il pulsante laterale possiamo accedere al menù con tutte le app installate sull’orologio.

Come ho già detto, usare questo orologio è facile fin da subito e l’interfaccia funziona in modo estremamente fluido e veloce.

PERSONALIZZAZIONE E WATCHFACE

Bene anche per quanto riguarda gli aspetti di personalizzazione.

Parlando di watchface, ne abbiamo parecchie pre-installate (circa 13) e ne possiamo scaricare altre sia gratis che a pagamento tramite l’app per smartphone. Ogni quadrante, poi, può essere ulteriormente personalizzato per aspetto e funzioni.

Volendo possiamo anche impostare facilmente una qualsiasi nostra immagine come sfondo, facilmente e in pochi click.

Non sono invece riuscito ad aggiungere altre schede personalizzate oltre a quelle già presenti, mentre è possibile cambiarne l’ordine. Avrei gradito, ad esempio, la possibilità di aggiungere il calendario, la misurazione dello stress o altro ancora, ma non è possibile.

NOTIFICHE, APP E PARTE SMART

Bene anche da questo punto di vista, anche se ci sono alcuni aspetti da migliorare.

Come abbiamo già visto, è presente un assistente vocale che però funziona solo con smartphone con EMUI (Honor e Huawei), quindi non l’ho potuto testare.

E’ possibile fare e ricevere chiamate dal polso: il volume dello speaker è buono e abbastanza forte. Per avviare telefonate dal polso, dobbiamo prima impostare i contatti preferiti dal telefono (max 10). Non è presente il tastierino telefonico per avviare le chiamate dal polso.

Per quanto riguarda le notifiche, le possiamo comunque vedere e leggere tutte, ma non senza problemi.

Prima di tutto non sono riuscito a vedere le emoji ricevute.

Inoltre le notifiche non erano mai sincronizzate correttamente con lo smartphone: continuavo a vedere notifiche vecchie che in realtà sul telefono erano già state eliminate.

Sempre per quanto riguarda le notifiche, possiamo rispondere solo con risposte predefinite (al massimo personalizzabili dal telefono), ma non agli SMS.

Non possiamo rispondere con la voce o con una tastiera. Non possiamo neanche vedere le immagini che riceviamo in chat e, quando riceviamo immagini o emoji su WhatsApp, non riusciamo nemmeno a capirlo visto che il sistema segnala una notifica generica, senza altre informazioni.

Inoltre, sempre per le notifiche, si vede solo una piccola parte del messaggio (sia WhatsApp che SMS o mail), al contrario dei concorrenti dove è possibile vedere molto più testo.

Insomma, lato gestione delle notifiche si può fare MOLTO di più.

Presente la notifica di disconnessione tra orologio e smartphone. Al contrario di altri smartwatch Huawei, qui non è presente il chip NFC.

E’ possibile scaricare qualche app aggiuntiva tramite App Gallery, ma i programmi disponibili sono pochissimi e poco utili.

Buona la vibrazione.

E’ possibile inviare canzoni in formato MP3 dal telefono all’orologio per ascoltare la musica usando cuffie bluetooth collegate all’orologio (abbiamo 32GB di memoria interna): in questo modo possiamo andare a correre e fare sport senza dipendere dallo smartphone.

Tra le app pre-installate, segnalo:

  • gli allenamenti (li vedremo tra poco)
  • registro allenamenti
  • stato allenamento (che misura indice abilità di corsa, carico di allenamento, recupero, VO2Max)
  • frequenza cardiaca
  • SpO2
  • Healthy Living (un piano giornaliero con obiettivi di bere acqua, dormire un certo n. di ore, fare passi, sorridere ogni giorno, respirare correttamente…)
  • registri attività
  • sonno
  • stress
  • esercizi respirazione
  • registro chiamate
  • contatti
  • musica
  • bussola
  • notifiche
  • meteo
  • cronometro
  • timer
  • sveglia
  • torcia
  • trova telefono
  • Petal Maps (che però non funziona)

SENSORI E ANALISI DELLA SALUTE

Tra i sensori presenti segnalo:

  • Sensore IMU 9 assi (accelerometro, giroscopio, sensore geomagnetico)
  • Sensore ottico della frequenza cardiaca (lo stesso di Huawei Watch GT 3)
  • GPS (che opera con un sistema dual band con cinque antenne di ricezione)

Lato sensori è molto completo e, soprattutto, mi è sembrato molto preciso.

Il GPS si collega ai satelliti in pochissimi secondi, è molto preciso e paragonabile a quello dei migliori smartwatch. Non perfetto, ma il margine di errore è veramente ridotto.

Il calcolo dei passi mi è sembrato abbastanza preciso, decisamente meglio di Garmin, visto che rileva meno passi “falsi” (quando guidiamo, ci laviamo i denti..).

Il calcolo dei battiti cardiaci è estremamente preciso, sia a riposo che durante le attività sportive.

Huawei è una delle poche aziende, oltre a Garmin e Apple, che riesce ad offrire un calcolo preciso ed affidabile dei battiti. Ho confrontato le misurazioni con Garmin Venu 2 ed una fascia cardio Polar durante sessioni di corsa, Crossfit e vogatore, ellittica e in tutti i casi i risultati sono stati quasi identici, anche nelle fasi più concitate dell’allenamento.

Molto bene anche la misurazione di eventuali picchi durante l’attività sportiva, sempre precisa e sempre sul pezzo.

Nel complesso mi sembra che questo sensore sia molto simile a quello del Garmin Venu 2 o Watch GT 3 Pro, ma leggermente meno preciso rispetto a questi. Stiamo comunque parlando di uno dei sensori più precisi mai visti su dispositivi compatibili con Android.

Il calcolo delle calorie consumate, invece, è leggermente sballato in eccesso: ho fatto vari confronti con il Garmin, che è un campione di precisione, e in generale questo Huawei Watch Fit 2 tende a sovrastimare le calorie consumate del 10-15% in alcuni sport, soprattutto quelli generici come Crossfit, Cardio e simili. Molto preciso, invece, nel calcolo delle calorie durante la corsa, ellittica o vogatore.

E’ possibile calcolare il livello di stress e, in generale, i risultati mi sembrano paragonabili a quelli forniti da Garmin.

E’ ovviamente possibile monitorare le ore di sonno e in questo caso i risultati mi sono sembrati abbastanza precisi, molto simili a quelli rilevati da Garmin almeno per quanto riguarda l’ora in cui mi sono addormentato e quella in cui mi sono svegliato. E’ possibile analizzare anche il sonno leggero, profondo e REM, ma ho notato che, come Watch GT 3 Pro, ogni tanto segnala che mi sono svegliato durante la notte quando in realtà dormivo.

Super preciso anche il sensore che misura l’ossigenazione del sangue, tra l’altro molto veloce nell’analisi.

Peccato non sia presente la possibilità di fare ECG, che non arriverà nemmeno in futuro visto che mancano i sensori dedicati.

PARTE SPORT

Molto bene anche la parte relativa allo sport di questo Huawei Watch Fit 2.

Prima di tutto segnalo che per 7 sport (tra cui corsa, ciclismo e nuoto) abbiamo a disposizione animazioni per il fitness e una guida vocale che ci assiste nel riscaldamento.

Molto bene, poi, il fatto che sia possibile monitorare quasi 100 attività sportive, alcune delle quali con metriche dedicate, come le vogate nel vogatore.

In tutti i casi, gli sport che ho provato raccolgono tantissimi dati e in modo molto preciso, soprattutto per quanto riguarda la corsa, dove tra l’altro possiamo sfruttare tantissimi corsi di running che ci offrono tanti piani di allenamento personalizzati, adatti a tutti i tipi di sportivi.

Presente la possibilità di rilevare automaticamente un allenamento di corsa, camminata, ellittica e vogatore.

Per ogni allenamento possiamo poi scegliere di impostare promemoria di intervalli o frequenza cardiaca e obiettivi di tempo o calorie.

Molto carina anche la funzione che, durante l’allenamento, ci aggiorna con messaggi vocali sui nostri progressi (ad es. chilometri fatti, frequenza del battito cardiaco..).

A fine allenamento c’è un veloce report che mostra le principali informazioni e statistiche relative all’attività appena conclusa e che differisce a seconda dell’allenamento appena fatto, mentre tramite l’app per smartphone possiamo analizzare maggiori informazioni e dettagli.

Insomma, dopo vari test approfonditi posso affermare senza ombra di dubbio che questo Huawei Watch Fit 2 è un perfetto compagno di allenamento. In certi sport “generici” le calorie calcolate sono leggermente in eccesso, ma tutti gli altri dati raccolti sono tanti e veramente precisi.

BATTERIA E AUTONOMIA

Come ben sappiamo, l’autonomia di questi prodotti varia sempre tanto in base all’uso che se ne fa e ai sensori attivati.

L’azienda dice che la batteria dura 10 giorni con uso basso e 7 giorni con uso intenso. Nei miei test ho rilevato esattamente questo con tutti i sensori attivi, notifiche attive, misurazione del sonno, always-on spento e almeno 1 ora di allenamento al giorno.

Un’autonomia nel complesso eccellente e decisamente superiore a quella di tanti altri smartwatch in commercio.

Huawei Watch Fit 2 è l’orologio perfetto per chi vuole un dispositivo smart molto preciso e completo, che però non richieda una ricarica quotidiana.

La ricarica è abbastanza veloce (poco più di 1 ora), ma segnalo che i magneti usati per il cavo di ricarica sono abbastanza deboli e bisogna fare attenzione quando si ricarica il dispositivo, altrimenti si rischia che il caricatore si scolleghi dall’orologio senza che ce ne accorgiamo.

PREZZO

Huawei Watch Fit 2 parte da un prezzo di 149 euro a salire, in base alle colorazioni ed al tipo di cinturino. Un prezzo perfettamente a fuoco dal mio punto di vista.

Confrontando Huawei Watch Fit 2 con altri smartwatch in questa fascia prezzo, non c’è veramente storia e confronto: questo è anni luce davanti a tutti gli altri sotto ogni punto di vista.

COMPRALO SUL SITO HUAWEI

CONCLUSIONI

Bene, siamo arrivati alle conclusioni di questa recensione di Huawei Watch Fit 2. Cosa ne penso? Mi ha convinto?

Assolutamente si.

Ti posso garantire che, se non fosse per il problema legato alla gestione delle notifiche (decisamente da rivedere), avrei già mandato in pensione il mio Garmin per passare a questo Huawei Watch Fit 2.

Senza ombra di dubbio Huawei Watch Fit 2 è uno degli smartwatch migliori attualmente disponibili nel panorama Android, soprattutto per chi vuole dati precisi ed affidabili sullo sport e non ama gli orologi troppo grandi, vistosi ed ingombranti.

Tra i PRO devo sicuramente elencare:

  • materiali e assemblaggio al top
  • schermo ampio e ben visibile
  • sistema operativo moderno, fluido, veloce ed intuitivo da usare
  • batteria veramente infinita
  • sensori molto precisi
  • tante funzionalità
  • velocità GPS
  • ottimo rapporto prezzo/prestazioni
  • perfetto per lo sport

Purtroppo, però, non è perfetto e alcuni limiti/problemi sono veramente fastidiosi. Tra quelli più importanti per me segnalo:

  • gestione notifiche da rivedere, decisamente inferiore rispetto a un Garmin e a qualsiasi Android Wear
  • pochissime app compatibili oltre a quelle già presenti
  • niente NFC
  • calcolo calorie da rivedere per alcuni sport

Non appena Huawei aggiusterà il sistema di gestione delle notifiche, senza ombra di dubbio Huawei Watch Fit 2 diventerà il mio smartwatch ufficiale e dirò addio a Garmin.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

1 COMMENT

  1. Ho il watch fit precedente e mi trovo benissimo.
    Una funzione che non capisco perché non abbiano implementato almeno in questo secondo modello è il doppio tap per riattivare lo schermo…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here