UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Non sei ancora convinto di comprare gli AirTag? In questo articolo ti spiego TUTTI i motivi che ti dovrebbero spingere a comprarli. Sono MIGLIORI di tutti gli altri

Comprare Apple AirTag: i motivi per farlo

Finalmente ci siamo: dopo una lunga, lunghissima attesa Apple ha presentato e rilasciato ufficialmente i suoi AirTag, un piccolo concentrato di tecnologia che ci permette di ritrovare e rintracciare facilmente e velocemente i nostri oggetti personali (chiavi, zaini, borse, bici, auto e qualsiasi altra cosa).

Se non hai idea di cosa siano gli AirTag, ti consiglio di leggere il nostro articolo di approfondimento: Apple presenta AirTag: Caratteristiche, Prezzo, Disponibilità in Italia

Se invece sai già cosa sono gli AirTag ma non sei ancora sicuro se valga o meno la pena di comprarli, continua a leggere questo articolo e ti toglierai ogni dubbio.

Perché gli AirTag sono MIGLIORI di tutti i concorrenti?

Di fatto gli AirTag non sono prodotti così innovativi, perché sul mercato esistono tante altre proposte che costano meno e funzionano comunque bene.

Come sempre, però, i prodotti di Apple hanno una marcia in più rispetto alla concorrenza e di seguito voglio spiegarti perché gli AirTag sono anni luce più avanti di tutti i dispositivi alternativi già presenti sul mercato.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

  • Sono impermeabili IP67: non tutti i prodotti concorrenti lo sono
  • Hanno una batteria che dura quasi un anno, si cambia facilmente e costa poco
  • Integrano bluetooth, NFC, accelerometro
  • Ci sono tantissimi accessori per personalizzarli
  • Sono bellissimi e molto eleganti, hanno un design spettacolare
  • Si possono personalizzare con grafiche, emoji ed altro ancora
  • Si può fare suonare AirTag dall’iPhone per individuare rapidamente il dispositivo nelle vicinanze
  • Si integrano con tutto l’ecosistema Apple, e questo punto va approfondito per capire quando gli AirTag siano migliori della concorrenza, soprattutto per quanto riguarda la localizzazione da remoto, fuori dalla copertura bluetooth.

Gli AirTag si possono localizzare MOLTO più facilmente dei prodotti concorrenti

Il vero punto di forza degli AirTag, come già anticipato, è rappresentato dal fatto che questi possono sfruttare tutta la rete di Apple per ritrovare dispositivi o gadget che abbiamo perso o che ci hanno rubato e che si trovano lontano da noi.

Ma cerchiamo di analizzare questo punto in modo più preciso.

Se il dispositivo perso si trova in casa o vicino a noi

Tutti i prodotti concorrenti degli AirTag funzionano piuttosto bene quando ad esempio abbiamo perso le chiavi della macchina dentro casa, anche perché usano il bluetooth per comunicare con il nostro smartphone e rilevare la posizione precisa.

In casi come questo gli AirTag non sono troppo diversi dalla concorrenza, anche se risultano comunque migliori visto che, tramite iPhone, ci vengono fornite indicazioni in realtà aumentata per localizzare con precisione millimetrica il prodotto che abbiamo smarrito.

Se dentro casa le differenze tra il prodotto di Apple e quelli della concorrenza non sono enormi, il discorso cambia completamente quando il nostro dispositivo viene perso, smarrito o rubato e si trova lontano da noi.

Se il dispositivo preso si trova fuori casa e lontano da noi

Prodotti come Tile o Chipolo, infatti, possono interfacciarsi solo tra di loro e, considerando che i possessori di questi dispositivi sono davvero pochi nel mondo, è quasi impossibile riuscire a ritrovare un dispositivo perso o smarrito lontano da noi.

Al contrario, invece, gli AirTag comunicano in modo anonimo e sicuro con TUTTI gli iPhone del mondo: questo significa che, quando andiamo a cercare un AirTag collegato ad un dispositivo che abbiamo smarrito, dovremo solo aspettare che un qualsiasi utente in possesso di un iPhone ci passi vicino (nel raggio del bluetooth) e potremo scoprire facilmente e velocemente la posizione del nostro dispositivo, in qualunque parte del mondo esso si trovi.

Capisci la differenza? E’ abissale! In questo modo potremo ritrovare facilmente un qualsiasi dispositivo che abbiamo perso o smarrito, proprio grazie all’incredibile ecosistema Apple.

Se perdi qualcosa in città, con questa tecnologia riesci a trovarlo nel giro di pochi secondi. Se invece perdi qualcosa in un bosco o in montagna, dovrai attendere che qualche altra persona con un iPhone gli passi vicino.

Ma come funzionano esattamente gli AirTag?

In modo estremamente semplice, ma geniale. E il tutto proteggendo e tutelando la privacy degli utenti.

Di fatto, dopo aver registrato ed attivato AirTag, non dovremo fare altro. Quando vorremo recuperare la posizione di un determinato dispositivo che abbiamo perso, smarrito o che ci hanno rubato, non dovremo fare altro che avviare la ricerca tramite l’app dedicata su iPhone.

A quel punto l’AirTag inizierà a “comunicare” a tutti gli iPhone che si trovano nelle sue vicinanze la sua posizione, il tutto in background e senza notifiche per gli utenti che passeranno vicino al nostro dispositivo.

In automatico e tutelando la privacy, quegli iPhone parleranno con i server di Apple e faranno sapere la posizione più o meno esatta del nostro AirTag. E così riusciremo a sapere velocemente dove si trova il nostro dispositivo.

NOTA: la posizione NON viene aggiornata in tempo reale, ma la potremo conoscere andando a richiedere periodicamente la posizione dell’AirTag dall’applicazione oppure attivando la modalità “smarrito”.

Il principio è uguale alla concorrenza, ma..

Come già anticipato, i prodotti concorrenti funzionano nello stesso modo, ma gli AirTag sfruttano la rete degli iPhone, che è decisamente più diffusa e capillare di quelle dei dispositivi concorrenti. E così risulta molto più facile ritrovare dispositivi e prodotti che abbiamo perso, smarrito o che ci hanno rubato.

Di fatto, dunque, gli AirTag non fanno niente di diverso dai concorrenti, semplicemente funzionano sul serio grazie all’enorme rete degli iPhone sulla quale si possono basare.

Gli AirTag funzionano anche su Android?

Purtroppo no.

Quanto vorrei che anche Google lanciasse un dispositivo identico in grado di sfruttare tutti gli smartphone Android..

Probabilmente, però, questo non succederà mai.

Un video che spiega meglio il funzionamento degli AirTag

Per concludere l’articolo, ecco un bel video di Andrea Galeazzi che testa gli AirTag e ci permette di capire esattamente il loro funzionamento.

Vuoi comprare gli AirTag?

Li trovi su Amazon con spedizione immediata: Apple AirTag disponibili su Amazon: Ordinali ORA

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here