Scatola nera per le auto: scatta l’obbligo dell’Unione Europea a partire dal 2024. Le case automobilistiche saranno obbligate a montare la scatola nera

Scatola Nera OBBLIGATORIA per le auto dal 2024

Novità in vista per il mondo delle auto e per tutti gli automobilisti: a partire da Luglio 2024, infatti, TUTTE le nuove vetture dovranno montare una scatola nera di default per ricevere l’omologazione.

Di fatto, dunque, da quella data tutte le nuove auto monteranno la scatola nera (o black box) già all’uscita dalla fabbrica.

Da una parte questo garantirà maggiore sicurezza sulle strade, dall’altra andrà a violare la privacy degli automobilisti e permetterà alle assicurazioni di risparmiare un sacco di soldi (scenderanno anche i premi? Spoiler: NO).

Ma vediamo tutti i dettagli relativi a questa importante novità sulla scatola nera per le auto.

Arriva la scatola nera obbligatoria per le auto dal 2024

Per chi non lo sapesse, la scatola nera o meglio “black box” è un dispositivo utilizzato da diverso tempo nei trasporti (aerei ad esempio) e che presto approderà anche nell’automotive, sulle auto di tutti i giorni.

La scatola nera è un dispositivo in grado di rilevare la velocità del veicolo, posizione, frenata e angolo di sterzo e tanto altro ancora: una vera e propria telemetria sempre attiva in grado di memorizzare costantemente diversi parametri.

Posizionata al di sotto del sedile guida, è dotata di un circuito chiuso che la rende sicura e protetta da manipolazioni esterne: per accedere ai dati interni occorrerà essere in possesso di uno speciale rilevatore in dotazione alle autorità nazionali.

Detto questo, torniamo a parlare del tema principale della news. Arriva infatti dall’Unione Europea con il Regolamento UE 2019/2144 l’obbligo per le case automobilistiche di montare sui modelli di nuova omologazione questo dispositivo a partire dal 6 luglio 2022.

In questo modo, come anticipato, la scatola nera sarà obbligatoria su tutti i veicoli di nuova immatricolazione a partire dal 7 luglio 2024.

Perché la scatola nera per le auto diventa obbligatoria?

Si tratta di una normativa che mira a rendere trasparenti e chiare le dinamiche sugli incidenti al fine di prevenire possibili truffe assicurative. Come detto in apertura di articolo, questo strumento NON sarà tanto a difesa degli automobilisti, ma solo delle assicurazioni.

Certo, tutto ciò consente al tempo stesso anche di migliorare la sicurezza stradale perché offre numerose indicazioni utili in caso di incidenti a catena, ma come si nota chiaramente l’obiettivo principale è quello di spiare gli automobilisti per proteggere le assicurazioni.

Scatola nera: le auto saranno più sicure

Oltre a quanto già elencato, la scatola nera sarà anche in grado di dialogare direttamente con i dispositivi di assistenza alla guida presenti sul veicolo: in caso di incidente, tramite il collegamento con il sistema eCall, contatterà in automatico mezzi di soccorso e polizia stradale.

Questa tecnologia, però, è già disponibile su tantissime auto, non era di certo necessaria la scatola nera per implementarla. Di nuovo, si tratta di una semplice “scusa” per obbligare i cittadini ad essere spiati, con la classica giustificazione della sicurezza (ormai ci siamo abituati, no?).

ADAS obbligatori per le nuove auto

Scatola nera a parte, segnalo che già dal 2022 le nuove auto devono essere equipaggiate con una serie di sistemi ADAS che le renderanno sensibilmente più sicure.

Stiamo parlando di dispositivi quali la frenata automatica d’emergenza, il riconoscimento della segnaletica stradale con adeguamento della velocità e l’avviso di stanchezza del conducente, che saranno obbligatori.

Un mio parere personale

Personalmente sono molto favorevole agli ADAS, che rendono davvero la guida più comoda e sicura, mentre sono completamente contrario alla scatola nera, che di fatto è semplicemente una spia costante sotto alle chiappe degli automobilisti.

La scatola nera metterà a dura prova la privacy degli automobilisti?

Da Bruxelles arrivano le prime indicazioni: le black box saranno sicure e dotate di un’elettronica a prova di hacker. Non è questo, però, che mi spaventa.

Quello che mi preoccupa sono i dati che sarà possibile raccogliere sugli automobilisti: una persona potrà essere tracciata H24 sulla propria auto magari anche a sua insaputa grazie a questa scatola nera.

Ripeto: se tutto questo fosse effettivamente fatto per la sicurezza reale delle persone allora lo accetterei volentieri, ma come ben sappiamo si tratta della classica scusa (ormai abusata) della finta sicurezza per spiarci e controllarci costantemente, e questo non mi piace.

Fonte

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here