Assicurazione droni obbligatoria: quanto costa, dove farla

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Dal 15 Dicembre 2019 bisogna fare l’assicurazione per i droni. Ma quanto costa? Dove si può fare? Ecco cosa devi sapere sull’assicurazione per droni

Assicurazione droni obbligatoria

Dal 15 Dicembre 2019 è entrato in vigore il nuovo regolamento ENAC relativo ai droni e, come abbiamo detto e scritto nei precedenti articoli, questo regolamento obbliga TUTTI i possessori di droni a sottoscrivere un’assicurazione prima di volare.

Come molte altre novità, anche questa potrebbe cogliere impreparati molti cittadini, che dovranno ora adeguare tutta la propria attrezzatura. In questo articolo scopriremo tutto ciò che occorre sapere.

In breve, comunque, ti posso dire che senza un’assicurazione, non puoi fare volare il tuo drone. Molto semplice e chiaro.

In particolare, ecco cosa recita il regolamento:

Non è consentito condurre operazioni con un SAPR se non è stata stipulata e in corso di validità un’assicurazione concernente la responsabilità verso terzi, adeguata allo scopo.

Il nuovo regolamento non ammette quindi delle vere e proprie differenze tra scopri ricreativi e lavorativi e, tantomeno, per quanto riguarda le dimensioni.

Quali droni non assicurare?

droni giocattolo, ovvero quelli costruiti appositamente per i più piccoli, sono esenti dall’obbligo assicurativo.

Questa tipologia di prodotti è riconoscibile dal marchio “CE”, che testimonia che quell’oggetto è conforme alla Normativa Europea sui Giocattoli per bambini con un’età inferiore a 14 anni.

Qualora sia riportato il valore “+14” (o superiore), l’assicurazione è ugualmente obbligatoria.

In breve, dunque, l’unica categoria esclusa è quella dei droni giocattolo, che possono volare senza assicurazione. Tutti gli altri, invece, devono sottoscrivere un’assicurazione.

Se non ti sei mosso per tempo e cerchi un’assicurazione per il tuo drone, di seguito ti do qualche utile indicazione che ti aiuterà a risolvere il tuo problema nel modo più semplice e veloce possibile, direttamente online e senza perdere tempo.

Assicurazione droni costo

Prima di tutto, cerchiamo di capire quanto costa l’assicurazione per droni. Quanto bisogna spendere per assicurare un drone prima di farlo volare?

Come per qualsiasi altro prodotto, i prezzi delle assicurazioni per droni variano in base a tanti fattori diversi, quindi non è possibile stabilire un costo indicativo.

Banalmente, il prezzo dell’assicurazione varia tantissimo in base al fatto che il drone sia usato per hobby o per lavoro. E anche il peso del drone impatta molto sul costo dell’assicurazione.

Per darti un’ordine di grandezza di quanto potrebbe costare la tua assicurazione per drone, ti posso dire che in linea di massima la somma che dovrai sborsare può essere pari a qualche decina di euro (con un massimale di 1.000.000 di euro).

Proprio come fai per l’assicurazione dell’auto, comunque, sarebbe opportuno consultare differenti agenzie assicurative, sfruttando magari anche i diversi servizi online, e trovare il compromesso migliore, tenendo presente anche la franchigia, che comporta una spesa a carico dell’assicurato in caso di danni provocati dal drone.

Insomma, l’assicurazione per il drone non è molto diversa da quella per l’auto. Cambia solo il prezzo che devi sostenere, che fortunatamente è abbastanza basso.

Ma dove si può acquistare l’assicurazione per il drone? Quali sono le migliori assicurazioni per droni? Cerchiamo di rispondere anche a queste domande.

Migliore assicurazione drone

Come potrai notare cercando su Google, esistono ormai tante assicurazioni per droni che puoi liberamente sottoscrivere.

Voglio però condividere con te la mia esperienza.

Io al momento possiedo un DJI Mavic Mini, un piccolo drone che uso per hobby e che pesa meno di 250 grammi.

Nel mio caso, tra le tante, ho scelto l’assicurazione offerta dal portale DRONEZINE, che offre polizze per hobbysti, polizze per trecentini, polizze per SAPR, KASKO per SAPR e tutela legale per SAPR, il tutto appoggiandosi a CABI BROKER a livello assicurativo.

Nel mio caso spendo 30 euro/anno e posso volare in totale sicurezza con il mio piccolo drone. Come già anticipato, ci sono varie polizze assicurative per droni in base a vari parametri, ma io ho scelto questa perché:

  • si sottoscrive online, senza andare in agenzie e perdere tempo con persone che magari non sanno neanche che polizza ci stanno vendendo
  • è proposta da un portale molto autorevole in fatto di droni
  • costa poco e ha un prezzo molto competitivo
  • si sottoscrive velocemente e in pochi passaggi
  • volendo si entra a fare parte di una community di appassionati di droni

Insomma, io ormai sottoscrivo questa assicurazione da 2 anni (la usavo anche per lo Spark) e sono molto soddisfatto, quindi la consiglio anche a voi lettori i YourLifeUpdated.

Qual è il massimale minimo?

Il massimale è la somma massima che l’agenzia potrà pagare nel caso in cui l’assicurato dovesse causare dei danni.

Esiste un massimale minimo, come sottolineato nell’articolo 7 del Regolamento ENAC (CE)785/2004. Questa somma equivale a circa 800.000 euro.

Quasi tutte le assicurazioni, per allinearsi al regolamento dell’ente di riferimento, assicurano massimali più alti rispetto a questa cifra.

Conclusioni

Spero di aver chiarito dubbi e domande sull’assicurazione per droni.

La cosa importante che voglio fare passare è che adesso, con il regolamento appena approvato, l’assicurazione drone hobby è diventata obbligatoria. Fortunatamente, comunque, assicurare un drone è un’operazione semplice e veloce, che puoi fare direttamente online seguendo i nostri consigli.

Sei libero di scegliere l’assicurazione che preferisci per il tuo drone, l’importante è che tu la faccia prima di volare, altrimenti rischi guai grossi con il nuovo regolamento ENAC.

Aggiornamento

Aggiungo alcune importanti informazioni appena chiarite da ENAC:

  • I droni ricreativi > 249g dovranno essere registrati sul sito D-flight a partire dal 1 luglio 2020
  • Il pilota del drone ricreativo > 249g dovrà ottenere l’attestato online, il cosiddetto patentino, entro il 1 luglio 2020 in una data a partire dal 1 marzo 2020. Chi pilota ricreativo avrà tempo fino al 1 luglio 2020 per conseguire l’attestato ma nel frattempo potrà utilizzare il drone
  • Dal 1 giugno al 30 settembre è vietato usare un drone sulla spiaggia entro 100m dalla linea di costa ad un altezza inferiore ai 300m dal suolo. In pratica in estate NON si può più volare sulla spiaggia con il drone
Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here