Ho provato e testato a fondo lo smartwatch Garmin Venu 2 Plus: ecco cosa ne penso. La recensione completa di Garmin Venu 2 Plus con PRO E CONTRO

Recensione Garmin Venu 2 Plus

Eccoci con una nuova SUPER recensione per i lettori di YourLifeUpdated.

Oggi in particolare andremo a scoprire insieme se ha senso o meno comprare lo smartwatch Garmin Venu 2 Plus, uno degli ultimi modelli lanciati sul mercato dall’azienda.

LEGGI ANCHE: Garmin Venu 2 Plus UFFICIALE: Novità, Caratteristiche, Prezzo

PREMESSA

Come di consueto, ho testato a fondo questo dispositivo e l’ho stressato durante le mie sessioni sportive di corsa, tennis, Crossfit, allenamento a corpo libero e tanto altro ancora.

Al contrario di tanti altri “recensori”, quando vado a provare uno smartwatch lo faccio seriamente, mettendolo a dura prova in tante situazioni e cercando di testarne in modo approfondito sia la parte sportiva che quella smart.

Solo in questo modo, infatti, penso sia possibile proporre una recensione che sia veramente precisa ed affidabile, al contrario di tante altre che trovo online, dove chi pubblica la recensione di uno smartwatch non l’ha provato nemmeno per una corsa di 5 minuti.

Ma non perdiamoci in chiacchiere: andiamo a vedere insieme la mia recensione completa di questo Garmin Venu 2 Plus.

Video Recensione Garmin Venu 2 Plus

Recensione scritta di Garmin Venu 2 Plus

In breve, ti posso dire che abbiamo a che fare con il solito ottimo smartwatch Garmin, ideale per gli sportivi che praticano tante attività sia all’aperto che al chiuso.

Il modello Garmin Venu 2 Plus è perfetto per chi vuole gestire le chiamate al polso e usare l’assistente vocale, tutti gli altri possono comprare tranquillamente il modello “non Plus” per avere un’esperienza molto simile.

Unico neo? Costa caro e non ha ancora ECG.

Per tutti gli altri dettagli leggi la recensione completa a seguire.

CONFEZIONE

Molto semplice: abbiamo l’orologio, il caricatore ed un piccolo manuale di istruzioni.

MATERIALI E DESIGN

Da questo punto di vista il Garmin Venu 2 Plus è praticamente identico al “vecchio” modello non plus.

Design e materiali sono identici, quindi ti rimando alla recensione del precedente modello per approfondire questo punto: Garmin Venu 2: Recensione e Confronto con Garmin Venu 1

Tra i punti che sono comunque da evidenziare segnalo:

  • dimensioni e peso sono pari a 43,60 x 43,60 x 12,60 mm per 51g. Al polso non da alcun fastidio e praticamente non si sente, visto che è molto leggero
  • è impermeabile fino a 5ATM
  • il cinturino è in silicone e può essere facilmente sostituito. Non fa sudare il polso ed è abbastanza comodo
  • lo schermo ora è a filo con la cornice laterale, che sul modello “non Plus” era invece leggermente sporgente e permetteva di proteggere meglio il vetro del display. Il vetro (Gorilla Glass 3) è sempre molto resistente, ma ora più esposto a graffi
  • sul lato destro sono ora presenti 3 pulsanti (prima 2) perché uno è dedicato all’assistente vocale. I pulsanti fisici sono a filo e sono davvero comodissimi per interagire con lo smartwatch durante le sessioni di allenamento
  • il modello Plus misura 43mm, contro i 45mm del modello “non Plus”, che dunque è leggermente più grande
  • la cassa dell’orologio è sempre realizzata in plastica (polimeri fibrorinforzati) mentre la ghiera laterale è in acciaio inossidabile
  • l’assemblaggio è come al solito impeccabile, ma a livello estetico, per quanto mi piaccia molto, questo Garmin Venu 2 Plus risulta sicuramente meno bello ed elegante rispetto a concorrenti come Apple Watch, Galaxy Watch 4 di Samsung o Huawei Watch 3. Certo, possiamo indossarlo anche negli eventi più formali, ma sicuramente si adatta meglio all’ambito sportivo

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy Watch 4 e confronto con Garmin Venu 2

SCHERMO

Non cambia niente rispetto al modello “non Plus”.

Nello specifico, abbiamo uno schermo AMOLED, da 1.3″, con risoluzione di 416×416 pixel e protetto da Gorilla Glass 3. Oltre ad essere veramente molto nitido e chiaro, è perfettamente leggibile anche sotto la luce diretta del sole durante una corsa o un giro in bici.

Possiamo scegliere se tenerlo sempre acceso durante l’attività sportiva o se farlo accendere tramite gesture.

C’è il sensore automatico di luminosità, che funziona bene, ma comunque la possiamo impostare su 3 livelli. Presente Always-On-Display, che però consuma molta batteria.

Come già detto, lo schermo è ora a filo della ghiera, che quindi non lo protegge come invece accadeva sul modello “non Plus”.

Anche la gesture che permette di accendere lo schermo quando alziamo il polso funziona bene ed in modo preciso.

SISTEMA OPERATIVO E INTERFACCIA

Anche qui niente di nuovo dal precedente modello. Sistema operativo e interfaccia sono sempre le stesse su Garmin.

Come sempre, l’interfaccia si controlla tramite swipe e pulsanti laterali, oltre che tramite pulsanti touch sullo schermo.

Nel complesso è facile da usare, ma ci sono tantissimi menù nascosti che, come in passato, richiedono veramente tanti passaggi per essere raggiunti. 

Avrei gradito qualche miglioramento aggiuntivo per quel che riguarda design dell’interfaccia e usabilità, ma non c’è stato.

PERSONALIZZAZIONE E WATCHFACE

Abbiamo chiaramente la possibilità di cambiare e personalizzare l’interfaccia, schermate e watchface. Alcune sono pre-installate e possiamo modificarne alcuni aspetti, altre le possiamo scaricare gratuitamente tramite l’app Garmin.

Nel complesso le watchface sono parecchie, ma meno rispetto a quelle che si trovano per prodotti come gli smartwatch Amazfit.

Di nuovo, comunque, trovo assurdo che sia ancora necessario installare 2 app sul telefono per controllare l’orologio: una per la parte “sport” dell’orologio, una per la parte “personalizzazione e app“. Perché Garmin non le unisce in una sola app?

Lato personalizzazione, possiamo attivare o disattivare tantissimi widget personalizzabili che ci forniscono tante informazioni sulle nostre attività, stato di salute e tanto altro ancora.

Tra i tanti, segnalo il widget relativo ai passi del giorno, ai piani saliti, ai minuti di intensità, alle calorie consumate, alla frequenza cardiaca, al body battery, allo stress, alla respirazione, al sonno, al meteo, alla musica, al calendario, agli eventi ed altro ancora, senza ovviamente dimenticare quello per le notifiche.

Come anticipato, tutti i widget sono personalizzabili in base alle necessità e preferenze.

NOTIFICHE E PARTE SMART

Sicuramente convincente tutto quel che riguarda la gestione delle notifiche e la parte “smart”.

La grande novità di questo modello è rappresentata dalla presenza di speaker, microfono e assistente vocale, che di fatto sono gli unici motivi per preferire il modello Plus a quello normale. Finalmente, infatti, possiamo rispondere alle telefonate direttamente dall’orologio, esattamente come sui concorrenti.

L’audio è abbastanza forte e chiaro, noi sentiamo bene e gli altri ci sentono bene, ma avrei gradito un volume massimo leggermente più alto. Per gestire le chiamate possiamo importare fino a 50 contatti dal telefono direttamente all’orologio.

Presente anche l’assistente vocale, che ci permette di interagire con orologio e telefono a mani libere: l’assistente non è pre-installato, ma in base allo smartphone al quale è collegato possiamo richiamare Siri, Bixby o Google Assistant premendo il pulsante dedicato. Una volta risvegliato l’assistente, sarà sufficiente dare ordini con la voce e lui agirà di conseguenza in modo sempre molto affidabile, veloce e preciso.

Questo aspetto è nettamente migliore dei concorrenti, che spesso hanno un assistente vocale pre-installato e molto limitato, mentre in questo caso possiamo dare all’orologio tutti i comandi vocali supportati dall’assistente vocale del telefono (ad es possiamo fare inviare un messaggio WhatsApp a Siri, cosa non possibile con Apple Watch).

Per quanto riguarda le notifiche, le possiamo comunque vedere e leggere tutte senza problemi, da qualsiasi app sul telefono. Possiamo rispondere con risposte pre-impostate, ma solo se associato ad Android. NON possiamo rispondere alle notifiche con la voce e non possiamo nemmeno fare comparire una tastiera su schermo, altre funzioni presenti sui concorrenti.

Tutte le emoticons vengono visualizzate correttamente, mentre NON possiamo vedere le foto delle chat.

Molto buona la vibrazione, settabile su 3 livelli e molto potente. Presente NFC per pagare col polso usando Garmin Pay.

Presente la funzione “non disturbare” intelligente, molto comoda, anche se per personalizzarla a fondo dobbiamo passare per l’app sul telefono. Presente anche la notifica che segnala quando l’orologio si disconnette dallo smartphone.

Come gli altri orologi Garmin, anche questo supporta nativamente Deezer e Spotify per ascoltare musica con auricolari collegati (senza usare il telefono quindi). Chi ha l’abbonamento Premium può scaricare canzoni direttamente sull’orologio, tutti gli altri, invece, possono scaricare canzoni sul PC/Mac e trasferirle sullo smartwatch tramite cavo (si possono caricare circa 600-650 canzoni nei 4GB a disposizione). Assurdo che non sia ancora possibile farlo direttamente dal telefono, soprattutto perché l’operazione da PC e Mac è lunga e scomoda visto che NON supporta drag and drop.

Presente ed utile la rilevazione di un incidente durante le attività: se succede qualcosa (es caduta), l’orologio avvisa i contatti pre-caricati sull’app oppure possiamo contattare rapidamente i soccorsi.

Oltre a tutte le app già presenti sull’orologio, possiamo scaricarne altre tramite l’app dedicata. 

NON possiamo invece installare app da Play Store o App StoreNON si possono installare app direttamente dall’orologio, anche in questo caso bisogna passare dall’app sul telefono.

SENSORI

Anche qui non cambia niente dal modello “non Plus”. I sensori ci sono praticamente tutti: GPS, Glonass, Galileo, bussola, altimetro barometrico, accelerometro, giroscopio e tanto altro ancora.

Per quanto riguarda i parametri che possiamo monitorare, segnalo:

  • Battito: molto, molto bene. Praticamente uguale al battito rilevato dalla fascia cardio, sia a riposo che in fase di stress o recupero. E’ sicuramente uno dei più precisi e veloci mai provati su smartwatch
  • Passi: abbastanza precisi, ma leggermente sovrastimati rispetto a quelli di Apple Watch
  • Saturazione e Ossigeno: possiamo scegliere se attivare la misurazione sempre, solo di notte o solo quando serve. Funziona bene, ma bisogna restare assolutamente immobili durante la misurazione, altrimenti sballa
  • GPS e distanza percorsa: molto veloce e preciso, sicuramente tra i migliori mai provati
  • Possibilità di settare allarmi cardiaci, che scattano se la soglia della frequenza va al di sopra o al di sotto della soglia impostata
  • Funzione “Istantanea salute”, che in 2 minuti ci fa un controllo completo di tutti i principali parametri vitali (frequenza cardiaca e le sue variazioni, saturazione dell’ossigeno, respirazione e stress)
  • Funzione “Body Battery“, che calcola in modo preciso la nostra energia residua nel corso della giornata
  • Piani saliti, anche in questo caso molto precisi
  • Calorie consumate, minuti di allenamento e livello di stress
  • Ore di sonno e riposo, anche in questo caso offre dati molto completi e precisi

Soprattutto tramite l’app per smartphone, poi, ci viene dato accesso a tantissime informazioni, molto chiare, complete e precise.

Insomma, questo prodotto è perfetto per controllare H24 tutta la nostra salute in modo super preciso e nettamente migliore rispetto ai concorrenti. Dal punto di vista del monitoraggio della salute e delle info fornite, Garmin è una spanna sopra a tutti gli altri.

PARTE SPORT

Anche qui non cambia nulla dal modello precedente. Come sempre, sono tantissime le modalità sportive da usare per registrare i nostri allenamenti.

Ci vorrebbero delle settimane per parlare di tutti gli allenamenti che Garmin Venu 2 Plus mette a nostra disposizione. Per farla breve, posso dire che:

  • gli allenamenti disponibili sono tantissimi (circa 30 con metriche dedicate) e ci permettono di monitorare una quantità incredibile di sport, sia all’interno che all’esterno
  • è presente Garmin Coach, un allenatore virtuale da tenere al polso che ci offre allenamenti a corpo libero guidati da animazioni sullo schermo
  • come sempre, per ogni allenamento possiamo modificare parametri, protocolli ed impostazioni, in modo che vengano rilevati tutti i parametri corretti (al contrario degli altri smartwatch, che si limitano a misurare passi e calorie e poco altro). Ad esempio per l’allenamento HIIT possiamo impostare la modalità AMRAP, per il vogatore ci sono le vogate e così via
  • per ogni allenamento possiamo personalizzare le schermate di dati che vediamo durante l’allenamento
  • durante l’allenamento possiamo fare swipe verticale per vedere vari tipi di informazioni
  • a fine allenamento c’è un veloce report che mostra le principali informazioni e statistiche relative all’attività appena conclusa e che differisce a seconda dell’allenamento appena fatto

Trovo però assurdo che NON sia ancora possibile vedere sempre l’orario mentre ci alleniamo: possiamo fare uno swipe oppure impostare l’orario tra le schermate dei dati, a discapito però di altri valori che magari vorremmo avere sempre sott’occhio. Possibile che Garmin non riesca ancora a ficcare un orario in piccolo da qualche parte nella schermata durante l’allenamento?

BATTERIA E AUTONOMIA

Come ben sappiamo, l’autonomia di questi prodotti varia sempre tanto in base all’uso che se ne fa e ai sensori attivati.

Nei miei test posso dire che in linea di massima si fanno sempre 5-6 giorni di utilizzo senza grossi problemi, lasciando però lo schermo spento (NO Always-On). In questi giorni ho sempre usato 1 ora il GPS ogni giorno per andare a camminare.

Il GPS consuma circa il 2-3% ogni 30 minuti (consuma poco rispetto alla concorrenza).

Con uso molto leggero si possono fare fino a 8-9 giorni, con uso molto intenso circa 4 giorni.

Molto bene la ricarica, davvero velocissima: in 10 minuti si ottiene 1 ora di autonomia. Peccato sia ancora presente il suo caricatore magnetico classico proprietario.

PREZZO

Garmin Venu 2 Plus costa 450 euro al lancio. Una cifra decisamente elevata, soprattutto se confrontata ai concorrenti.

COMPRALO SUL SITO UFFICIALE

Cercandolo su TrovaPrezzi e Idealo si trovano offerte attorno ai 370 euro.

CONCLUSIONI

Bene, siamo arrivati alle conclusioni di questa recensione di Garmin Venu 2 Plus. Cosa ne penso? Mi ha convinto?

Come avrai letto ed intuito in questa recensione, SI, questo Garmin Venu 2 Plus mi ha assolutamente convinto, come tutti gli altri prodotti di Garmin.

Io personalmente uso quotidianamente un Garmin Venu 2 “normale”, quindi questo nuovo modello non poteva fare altro che darmi delle conferme, soprattutto ora che offre anche la possibilità di gestire le chiamate e di usare un assistente vocale.

Devo però essere sincero: usando poco chiamate e assistente vocale, resterò fedele al mio modello “non Plus”, sono funzioni non indispensabili per me.

Chi invece ha a cuore queste funzionalità può comprare il modello Plus con la garanzia di avere al polso un prodotto perfetto per monitorare l’attività sportiva in modo preciso e professionale, senza rinunciare ad una parte smart veramente completa e personalizzabile.

Da Garmin, però, vorrei due cose per il futuro:

  • nuova interfaccia più moderna e facile da gestire, con funzioni meno nascoste nei vari sotto-menù
  • sensore ECG e misurazione pressione sanguigna o composizione corporea: i concorrenti lo fanno con smartwatch che costano la metà (vedi Samsung)

Nella misurazione delle attività sportive Garmin è ancora il brand migliore, questo è innegabile, ma Apple, Huawei e Samsung ormai riescono ad offrire dati assolutamente attendibili in prodotti che aggiungono altre funzioni e costano meno.

Se in passato Garmin non aveva concorrenti, ora le cose sono cambiate e l’azienda si deve dare sicuramente una svegliata, altrimenti resta indietro, almeno su prodotti “generalisti” come questo Garmin Venu 2 Plus.

Resta comunque il fatto che questo Garmin Venu 2 Plus è sicuramente l’orologio perfetto per gli sportivi generalisti, che praticano tante attività e vogliono dati sempre super precisi ed affidabili.

Da un prodotto che viene venduto a 450 euro, però, adesso mi aspetto qualcosa di più, soprattutto perchè un Galaxy Watch 4 fa più cose alla metà del prezzo.

NOTA: super consigliato anche per chi, come me, fa Crossfit. E’ uno dei pochi che rileva bene battiti e calorie, oltre a mostrare le remate del vogatore ed altri parametri esclusivi che altri si sognano.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here