Devi comprare una nuova TV compatibile con DVB-T2? NON BUTTARE i tuoi soldi, controlla che sia compatibile anche con HEVC, altrimenti rischi di doverla cambiare

Differenza tra DVB-T2 e HEVC

Ormai tutti lo sanno: a brevissimo (entro il 2022, ma in alcune regioni già prima) il digitale terrestre in Italia passerà totalmente alla tecnologia di trasmissione DVB-T2.

Quello che molti non sanno, invece, è cos’è HEVC e cosa significa DVB-T2 HVEC.

In questo articolo cerchiamo di fare chiarezza.

Tanti italiani devono cambiare TV

Questo, senza troppi giri di parole, significa che milioni di italiani saranno costretti a cambiare TV, comprandone una compatibile con DVB-T2, oppure ad acquistare un decoder esterno da collegare alla TV, in modo che sia possibile ricevere il nuovo segnale per i canali della TV.

In caso contrario il risultato sarà solo uno: non sarà più possibile guardare i canali della televisione digitale terrestre. Inizialmente solo alcuni, poi tutti diventeranno neri.

Sulle pagine di YourLifeUpdated abbiamo pubblicato svariate guide dedicate a questo importante passaggio, ma a quanto pare un concetto non è ancora chiaro a molte persone che stanno per acquistare una nuova TV o un nuovo decoder.

Ma DVB-T2 e HEVC non sono la stessa cosa?

Nello specifico, sono ancora tantissimi gli utenti che non hanno ben compreso le differenze tra DVB-T2 e HEVC.

E questo è un grosso problema, perché il rischio è quello di comprare una TV nuova oggi che magari tra qualche anno diventa nuovamente obsoleta.

Dunque, se anche tu stai per comprare una nuova TV o un nuovo decoder, PRIMA di buttare i tuoi soldi leggi questa guida fino in fondo!

Differenza tra DVB-T2 e HEVC

Non perdiamoci in inutili chiacchiere e andiamo dritti al punto.

Ti dico subito che DVB-T2 e HEVC NON sono la stessa cosa, ma sono due cose completamente diverse.

Cosa è HEVC

HEVC infatti rappresenta il codec video che è noto anche come H.265 e, grazie ad una maggiore efficienza, è anche in grado di supportare l’8K.

Entrando più nello specifico, HEVC è l’acronimo di High Efficiency Video Coding (codec video ad alta efficienza, in italiano) e indica uno standard per la compressione dei contenuti video.

Come funziona?

Per poter trasmettere un filmato su un televisore è necessario trasformarlo in un flusso di dati digitali. Il compito del codec è proprio questo: trasformare un qualsiasi video in un contenuto digitale, in modo che un PC o un qualsiasi altro apparecchio possa riprodurlo.

Lo standard HEVC, definito anche H.265, è uno dei più recenti e permette la riproduzione dei contenuti fino a una risoluzione 8K. Per questo motivo è stato scelto per il nuovo digitale terrestre di seconda generazione.

E’ questa la motivazione principale che ha portato le autorità a sceglierlo per il digitale terrestre, in quanto porterà ad un passo in avanti significativo in termini di qualità delle immagini.

Cosa è DVB-T2

DVB-T2 invece è la tecnologia utilizzata per la trasmissione: rispetto al DVB-T, il T2 sarà sfruttato per liberare la banda 700Hz che è stata ceduta dal MISE agli operatori telefonici per favorire la diffusione del 5G.

Il DVB T-2 permette di migliorare enormemente la qualità della trasmissione video e incrementa del 50% la capacità trasmissiva a parità di banda.

In pratica, dunque, la sigla DVB T-2 si riferisce alla tecnologia utilizzata per la trasmissione del nuovo digitale terrestre, mentre HEVC, come abbiamo visto, è lo standard di codifica. Insieme formano le due nuove tecnologie utilizzate per il digitale terrestre di nuova generazione.

Ci sono TV compatibili con DVB-T2 ma che non supportano HEVC

Il grosso problema che molti utenti stanno sottovalutando in questo momento è che ci sono sul mercato tantissime TV compatibili con la tecnologia DVB-T2 (altrimenti non potrebbero essere vendute), ma che NON supportano ancora il codec HEVC.

Il rischio è dunque quello di comprare una TV compatibile con DVB-T2, ma NON compatibile con il nuovo codec più efficiente HEVC.

In pratica si rischia di prendere una mezza fregatura: ci si porta a casa una TV nuova ma non pienamente compatibile con gli standard dei prossimi anni.

In linea di massima ti posso dire che tutti gli apparecchi televisivi che sono stati messi in vendita dal 2017 in poi sono per legge compatibili con lo standard DVB-T2, mentre quelli sicuramente compatibili con l’HEVC Main 10, quindi a 10 bit e non a 8, sono quelli messi in vendita dal dicembre 2018.

Quindi, cosa devo comprare?

Per farla breve, se stai per comprare una nuova TV, prima di pagarla assicurati che sia compatibile sia con DVB-T2 che con HEVC Main 10 (attenzione, deve essere compatibile con Main 10, non va bene se supporta Main 8).

Solo in questo modo potrai dormire sonni tranquilli e sarai certo di non avere nessun problema con la tua TV per i prossimi anni.

Per controllare se il proprio televisore supporta la codifica HEVC bisogna controllare se sulla scatola sia presente il bollino HEVC (in alcuni casi è presente la sigla x265).

Controlla quali sono le TV e i decoder compatibili con DVB-T2 e HEVC

Per una maggiore sicurezza, PRIMA di completare il tuo acquisto ti consiglio di andare su QUESTO sito e controllare che il modello della TV/decoder che vuoi acquistare sia compatibile con DVB-T2 e HEVC.

Il funzionamento del portale è molto semplice: basta inserire marca, modello o EAN e nell’elenco si visualizzeranno tutte le informazioni del caso. Chiaramente, se il prodotto cercato non compare nella lista, significa che non è compatibile per il nuovo digitale terrestre.

Si tratta di una funzione importante ed utile, che consente di evitare spiacevoli sorprese.

C’è anche il Bonus TV 50 euro

Ti ricordo che solo se il dispositivo è compatibile con questi due standard ti permette di ottenere il bonus TV di 50 euro del Governo.

Per chi avesse la memoria corta, ricordo ancora una volta che l’Esecutivo ha messo sul piatto un bonus da 50 Euro per le famiglie meno abbienti e con ISEE annuo fino a 20mila Euro, da utilizzare per l’acquisto di un nuovo TV o decoder.

L’erogazione avviene direttamente al momento dell’acquisto, con un’autocertificazione ed una verifica incrociata con il terminale dell’Agenzia delle Entrate.

La mia TV è compatibile con DVB-T2 e HEVC?

Per chi volesse verificare da subito se la propria TV è compatibile con il nuovo standard o se sarà necessario cambiarla o compare un decoder, sarà sufficiente sintonizzarsi sui canali 100 e 200, rispettivamente di Rai e Mediaset.

Chi riuscirà a vedere le trasmissioni (una schermata blu con la scritta “Test Hevc main 10”) non avrà bisogno di intervenire (può essere necessario fare una risintonizzazione automatica dell’antenna).

Altro metodo è quello di controllare codice e modello della propria TV e verificare che compaia nell’elenco messo a disposizione degli utenti sui rispettivi siti delle case produttrici.

NOTA: per alcuni modelli di Tv già predisposti per il DVB-T2 ma che non siano abilitati alla ricezione HEVC main 10 il problema potrebbe essere risolto aggiornando il software della TV.

Le date dello switch-off

Le date per lo switch-off sono già state fissate: dal 31 dicembre 2021 il passaggio riguarderà Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Veneto e le province di Trento e Bolzano.

Entro il 31 marzo 2022 si adegueranno poi Campania, Lazio, Liguria, Sardegna, Toscana e Umbria, mentre il 20 giugno 2022 toccherà ad Abruzzo, Basilicata, Calabria, Marche, Molise, Puglia e Sicilia.

Tutto chiaro?

Spero di aver fatto chiarezza sull’argomento.

In caso di dubbi o domande, lascia un commento a fine articolo e ti risponderò il prima possibile.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here