Come attivare la verifica in due passaggi su WhatsApp

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Vuoi proteggere al massimo il tuo account WhatsApp? Ecco come attivare la verifica in due passaggi per evitare di essere spiato!

whatsapp-gruppi

Privacy al massimo su WhatsApp per evitare di essere spiato e controllato. WhatsApp più sicuro, arriva verifica a due fattori.

Guida per attivare la verifica in due passaggi (autenticazione a 2 fattori) su WhatsApp per Android e iPhone

C’è poco da fare: che ti piaccia o meno, WhatsApp è l’app di messaggistica più usata, diffusa e conosciuta al mondo. Personalmente preferisco sotto ogni punto di vista TelegramWhatsApp, ma tutti i miei amici, per qualche motivo che non comprendo, amano usare WhatsApp. E così io mi devo adeguare e continuare ad usare questo programma.

Fortunatamente anche gli sviluppatori di WhatsApp sanno bene che la concorrenza con Telegram è molto forte e, per provare a tenere testa al competitor, continuano a rilasciare e introdurre nuove funzionalità in WhatsApp per Android e iOS, in modo da soddisfare le richieste degli utenti, che continuamente chiedono a gran voce anche su WhatsApp le principali funzioni che sono già presenti su Telegram da mesi.

Così, periodicamente, in WhatsApp vengono introdotte novità di vario tipo, che però non sempre vengono presentate nel modo corretto dagli sviluppatori. In questo modo non tutti gli utenti riescono a scoprire queste nuove funzioni di WhatsApp e di conseguenza non le possono usare.

LEGGI ANCHE:

Ad esempio, oggi ti voglio spiegare come fare per proteggere al massimo la tua privacy su WhatsApp attivando la verifica in due passaggi. 

Inutile girarci attorno: il fattore sicurezza al giorno d’oggi è di fondamentale importanza. Se non prestiamo la massima attenzione alla nostra privacy e alla protezione dei nostri dati personali su computer, smartphone e tablet, mettiamo sul piatto d’argento ai malintenzionati le chiavi d’accesso alla nostra vita privata, alle nostre foto, ai nostri documenti e anche al nostro conto in banca.

In un mondo che si basa praticamente su nome utente e password per accedere a qualunque sito internet (dai social network ai servizi di cloud storage, senza dimenticare le banche, appunto), proteggere i nostri dati di accesso è fondamentale per evitare che qualcuno possa spiarci o, cosa ancora più grave, rubarci dati, identità e soldi. 

Gli sviluppatori di WhatsApp sanno bene quanto gli utenti tengano alla loro privacy, anche se notoriamente questo programma non è tra i migliori e più affidabili per quanto riguarda la protezione dei dati degli utenti.

In passato, ad esempio, abbiamo visto quanto fosse facile spiare un qualsiasi utente su WhatsApp usando il servizio WhatsApp Web. 

Per cercare di porre rimedio a tutto questo e al malcontento degli utilizzatori di WhatsApp, da qualche giorno il famoso programma di messaggistica istantanea ha deciso di introdurre la verifica in due passaggi, per adeguarsi a quello che viene fatto da tempo dai concorrenti.

A cosa serve la verifica in due passaggi su WhatsApp?

Come abbiamo anticipato, questo strumento permette di impedire ai malintenzionati di spiarci e di rubare le nostre conversazioni di WhatsApp. Dopo che avremo attivato la verifica in due passaggi su WhatsApp, sarà più difficile per chiunque riuscire a fare l’accesso a WhatsApp senza la nostra autorizzazione.

Tramite la verifica in due passaggi viene offerta agli utenti la possibilità dell’inserimento di un codice aggiuntivo a protezione dell’account ogni volta che si tenta l’accesso da un dispositivo non riconosciuto.

In questo modo, ovviamente, la sicurezza e la protezione delle nostre conversazioni su WhatsApp aumenta considerevolmente. Se anche tu vuoi attivare questa funzionalità, ecco i passaggi da seguire. Sono molto semplici e richiedono giusto un paio di minuti.

Giusto per info, devi sapere che su WhatsApp la doppia autenticazione funzionerà in questo modo: la prima fase consiste nel consueto accesso all’applicazione dal proprio smartphone, la seconda invece è un codice di 6 cifre che gli utenti creeranno non appena abiliteranno la funzione. Questo codice verrà richiesto una volta a settimana per accedere alla chat.

Se vuoi attivare questa funzionalità, ecco come procedere.

Come attivare la verifica in due passaggi su WhatsApp per Android e iPhone

La verifica in due passaggi può essere attivata sia su iPhone, sia su sistemi Android sia su Windows.

Come funzionerà?

Semplice: dopo averla attivata, quando proverai ad accedere al tuo account WhatsApp da un dispositivo non consueto (o nuovo), oltre all’inserimento del numero di cellulare, occorrerà inserire il codice identificativo e personalizzato da usare come se fosse una password.

Ecco come fare per attivare questa verifica supplementare in WhatsApp. Devi:

  • entrare in WhatsApp
  • premere su ‘Impostazioni’ (pulsante in alto a destra)
  • andare su ‘Account’ e cercare la nuova funzionalità ‘verifica in due passaggi’
  • una volta premuto su ‘Abilita’, devi inserire un codice di 6 cifre che dovrai ricordare sempre a memoria per poter entrare nella app
  • una volta inserito il codice, premere su ‘Avanti’ per confermare l’esatta composizione del codice

NOTA: è importante anche inserire un indirizzo e-mail valido, in quanto potrà essere utilizzato per ricevere un codice temporaneo qualora il codice d’accesso sia stato dimenticato. L’inserimento dell’e-mail ha anche un’altra funzione: la possibilità di ripristino e di recupero dell’account, qualora si sia subito un attacco hacker o sia stato bloccato.

Ecco, abbiamo concluso con questa nuova guida dedicata a WhatsApp per Android.

L’autenticazione a due fattori di WhatsApp fa acqua da tutte le parti

Prima di abbandonare l’articolo, devi sapere che l’autenticazione a due fattori di WhatsApp fa acqua da tutte le parti. E’ utile, vero, ma non è così sicura come si potrebbe immaginare.

Sse ci si dimentica il PIN, infatti, cliccando su “Disabilita e continua” si potrà accedere tranquillamente a WhatsApp che, peraltro, non avvertirà l’utente del nuovo accesso.

Inoltre l’app offre comunque la possibilità di effettuare l’attivazione via email, senza che venga inserito un codice di reset generato all’attivazione dell’autenticazione a 2 fattori.

Infine, questa autenticazione può essere disabilitata dalle impostazioni di WhatsApp senza che sia necessario l’inserimento del PIN.

Come se tutto questo non bastasse, se un malintenzionato volesse mostrare le proprie abilità di attacker, gli basterebbe aprire il pacchetto dell’app e recuperare il codice PIN, memorizzato in chiaro da WhatsApp.

Insomma, la funzione c’è, ma per il momento serve davvero a poco! 

Per questo articolo, comunque, è tutto.

Ovviamente WhatsApp introdurrà tante nuove funzionalità nei prossimi mesi, quindi ti consiglio di continuare a seguirci per non perderle e per scoprirle in anteprima!

Nel frattempo ti consiglio di dare una letta anche a questi altri interessanti articoli legati a WhatsApp:

Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here