Migliori CPU E Processori Per Minare Bitcoin, Ethereum

0

Vuoi iniziare a minare Bitcoin, Ethereum e altre monete simili? Ecco le migliori CPU E Processori che puoi compare per risparmiare energia e avere tutta la potenza che ti serve

CPU E Processori per minare Bitcoin: quale comprare?

Inutile girarci attorno: se vuoi minare o coniare Bitcoin e criptomonete simili, hai bisogno di un computer molto potente, che resti sempre acceso e collegato ad internet.

Anzi, meglio avere più computer collegati tra loro per massimizzare la potenza di calcolo e avere più opportunità di riuscire a minare anche 1 solo Bitcoin, che ad oggi vale qualcosa come 6.500 euro. 

Il problema di tenere un computer sempre acceso e collegato ad internet, però, è rappresentato dai consumi, che spesso e volentieri superano (e di molto) i guadagni derivanti dal mining dei Bitcoin.

Prima di riuscire a minare un Bitcoin, infatti, serve parecchio tempo e nel frattempo si deve pagare la bolletta della luce, che in Italia non è propriamente economica.

Se anche tu hai intenzione di iniziare a minare Bitcoin (o altre criptomonete) e stai cercando i componenti hardware migliori per quanto riguarda prezzo, consumi e prestazioni, in questo articolo voglio aiutarti proponendoti le migliori CPU e processori da acquistare per il mining di Bitcoin e monete simili (Ethereum e altre per intenderci).

Molti utenti pensano erroneamente che per minare servano solo delle GPU potenti, ma non è così. Serve anche una CPU (o processore) efficiente e sufficientemente potente, altrimenti l’operazione di mining risulta rallentata e i guadagni restano bassi.

Comprare una CPU per minare al prezzo più basso solo per risparmiare sarebbe un grosso errore, perché rischi, come anticipato, di portarti a casa un prodotto scadente, che non fa altro che offrirti basse prestazioni durante il mining. Se dunque vuoi massimizzare i tuoi profitti con le criptomonete e criptovalute, leggi attentamente i nostri consigli per quanto riguarda i migliori processori per minare. 

Ricorda che solo unendo le migliori CPU alle migliori schede madri e alle migliori schede video potrai massimizzare i tuoi profitti con Bitcoin, Ethereum e tutte le altre criptomonete!

Sicuramente nessuna di queste CPU e processori ti permetterà di minare 1 Bitcoin/Ethereum in poco tempo, ma almeno riuscirai a minimizzare i consumi e ad avere un prodotto di qualità all’interno del tuo computer per rendere più efficiente l’operazione di mining. 

Di seguito abbiamo selezionato per te le 8 migliori CPU e processori da usare per minare Bitcoin e simili. Troverai i prodotti migliori, quelli caratterizzati dal miglior rapporto qualità/prezzo per poter ottimizzare costi e prestazioni della tua macchina da mining.

Migliori CPU e processori Per Minare Bitcoin, Ethereum 2018

 

1. AMD Ryzen Threadripper 1950X

La migliore CPU per minare, senza altro da aggiungere. E’ perfetta per minare tutte le criptomonete e criptovalute alla massima potenza. Ma la qualità si paga molto cara in questo caso. Ideale per chi non vuole scendere a compromessi.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 16 | Threads: 32 | Base clock: 3.4GHz | Boost clock: 4.0GHz | L3 cache: 32MB | TDP: 180W

  • Potentissima
  • Più facile da installare rispetto ad Intel
  • Consuma più dei concorrenti Intel

2. AMD Ryzen 7 1800X

Un’altra brillante CPU per minare prodotta da AMD. Sicuramente vale il prezzo a cui viene proposta, offre il giusto rapporto qualità/prezzo. Non è la più economica, ma offre ottime prestazioni a questa cifra.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 8 | Threads: 16 | Base clock: 3.6GHz | Boost clock: 4GHz | L3 cache: 16MB | TDP: 95W

  • Molto potente in multi-core
  • Prezzo interessante
  • Overclock facile

 

3. Intel Pentium G4400

Un’ottima CPU che costa poco e massimizza i profitti. Non è sicuramente il processore più potente, ma senza dubbio per quello che costa è molto interessante. E’ perfetta per cominciare, soprattutto per chi vuole investire poco per non rischiare troppo. E’ sicuramente la scelta migliore per iniziare a minare spendendo poco.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 2 | Threads: 2 | Base clock: 3.3GHz | Boost clock: N/A | Intel Smart Cache: 3MB | TDP: 54W

  • Economica
  • Consuma poco
  • Meno potente degli altri
  • Pochi core e threads

4. AMD Ryzen 5 1600X

6 core al prezzo più basso di un chip a 4 core. E’ un chip di fascia media, ma che offre parecchi core ad un prezzo interessante, soprattutto se paragonato ai prodotti concorrenti di Intel. E’ un prodotto abbastanza economico, ma che offre ottime prestazioni soprattutto per minare.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 6 | Threads: 12 | Base clock: 3.6GHz | Boost clock: 4.0GHz | L3 cache: 16MB | TDP: 95W

  • Ottime prestazioni nel multi-core
  • Complesso per overclock

5. AMD Ryzen Threadripper 1920X

Un’altra scelta molto valida. E’ il fratello minore di quella che abbiamo eletto come migliore CPU per minare, ma in questo caso abbiamo prestazioni più basse a fronte di un prezzo comunque decisamente ridotto, anche se più alto di alcuni concorrenti. Ad un prezzo ridotto del 25% rispetto al top di gamma, abbiamo un hash rate pari al 90%. Un ottimo compromesso, ma comunque un pò caro.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 12 | Threads: 24 | Base clock: 3.5GHz | Boost clock: 4.0GHz | L3 cache: 32MB | TDP: 180W

  • Più economico di un 1950X
  • Molto buono per minare
  • Costoso

6. Intel Core i5-7600K

Una CPU completa per minare, proposta ad un prezzo interessante. Può essere potenziata facilmente migliorandone le prestazioni in modo importante. Non offre un hash rate paragonabile alle CPU Threadrippers, ma comunque offre una buona potenza per le mining rig basiche e meno esigenti. Offre inoltre una grande compatibilità con tante schede madri differenti.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 4 | Threads: 4 | Base clock: 3.8GHz | Boost clock: 4.2GHz | L3 cache: 6MB | TDP: 91W

  • Overclock facile (si arriva a prestazioni simili a quelle di un i7-6700K)
  • Aggiornamento trascurabile rispetto a Skylake

7. Intel Pentium G4560

E’ una CPU molto valida per minare senza spendere cifre astronomiche. Offre buone prestazioni, particolarmente indicata per chi vuole iniziare a minare senza spendere troppo. Investimento minimo per prestazioni più che sufficienti.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 2 | Threads: 4 | Base clock: 3.5GHz | L3 cache: 3MB | TDP: 54W

  • Molto simile come prestazioni ad un Core i3-7100
  • Supporta hyper-threading
  • Supporto solo fino a memoria RAM DDR4-2400
  • Prestazioni inferiori a Intel Pentium G4560

8. AMD Ryzen 3 1300X

Ottimo rapporto qualità prezzo! E’ una CPU per il mining economica e sufficientemente potente, una scelta brillante per chi cerca più core rispetto alle alternative Intel. E’ una delle migliori scelte da fare per chiunque si stia avvicinando oggi al mondo del mining.

ACQUISTA SU AMAZON

Cores: 4 | Threads: 4 | Base clock: 3.5GHz | Boost clock: 3.7GHz | L3 cache: 8MB | TDP: 65W

  • Vale tutto quel che costa
  • Ha più core delle CPU economiche
  • Benchmark non sempre al massimo
  • Scalda un pò

Conclusioni

Abbiamo terminato. Queste erano le migliori CPU e processori che abbiamo selezionato per minare Bitcoin, Ethereum e altre criptomonete.

Sicuramente ce ne sono tante altre in commercio, ma noi consigliamo una di queste, che senza alcun dubbio ti daranno grandi soddisfazioni.

Dopo aver scelto le tue CPU e processori per minare Bitcoin, ti consiglio di leggere altri nostri articoli relativi al mining:

Tra gli altri articoli interessanti, invece, consiglio:

Per oggi è tutto.

Come sempre, per qualsiasi dubbio o domanda lascia un commento a fine articolo, ti aiuteremo il prima possibile!

Tu che CPU e processori usi per il mining di Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute? Faccelo sapere nei commenti!

Cosa è mining?

Prima di concludere, giusto due righe sul mining per capire cosa è e cosa significa questa parola che leggiamo così spesso in questi ultimi mesi.

Come probabilmente sai, i Bitcoin vengano coniati. E tutti possono farlo.

Come? Con il mining, una particolare procedura che consente di generare i Bitcoin attraverso più step, che però necessitano di un requisito fondamentale, cioè un computer dotato di una potenza al di sopra degli standard (oltre a una scheda grafica recente).

Potenza, in questo caso, è sinonimo di un’alta probabilità che l’operazione riesca con successo e che quindi si arrivi ad ottenere un Bitcoin (che oggi vale 10.000 euro o qualcosa di simile).

Vista la facilità dell’operazione (basta avere un programma gratuito e un computer molto potente collegato ad internet e sempre acceso), tantissimi utenti oggi si stanno lanciando in questo mondo, tanto che molte aziende di informatica hanno lanciato in commercio dei processori dedicati a questa complessa operazione di mining.

Come già anticipato, il computer, per fare mining, deve rimanere acceso giorno e notte, con conseguenti elevate spese per la corrente elettrica. 

Ecco, questo è il mining di Bitcoin: un computer super potente sempre connesso a internet che genera Bitcoin. Ovviamente, prima di poter generare anche solo 1 Bitcoin, è necessario attendere parecchio tempo (mesi/anni), e nel frattempo la bolletta della luce va pagata. 

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here